Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Coronavirus, il ruolo di dieta e stile di vita

Coronavirus, il ruolo di dieta e stile di vita

Uno studio molto recente, pubblicato poche settimane fa sulla rivista Clinical Immunology da parte di un team norvegese, francese e tailandese (Gasmi et al, 2020), ha analizzato come dieta, stile di vita e igiene possano aiutare nella lotta al coronavirus.
Per prima cosa gli scienziati rimarcano l’importanza del mantenimento del distanziamento sociale che permette di evitare il contatto con le goccioline di saliva emesse da persone infette. Essenziale è anche lavarsi le mani spesso con acqua e sapone per un minuto, non portarsi le mani sporche al viso e utilizzare, per disinfettare sia mani che superfici, soluzioni che contengano alcool, in quantità tra il 62 e il 71% o, ma solo per le superfici, ipoclorito di sodio allo 0,1%. Per quanto riguarda lo stile di vita, fumare è considerato un fattore che può peggiorare l’eventuale infezione da COVID-19, ma per fortuna questa è un’abitudine modificabile e quindi, se non lo hai già fatto, questo è sicuramente un altro buon motivo per smettere di fumare. Esistono poi situazioni, soprattutto ipertensione e diabete, che possono causare complicazioni in caso di infezione. In questo caso chiaramente, dal momento che si tratta di condizioni non modificabili, la cosa da fare è continuare a seguire la terapia prescritta e osservare scrupolosamente le indicazioni e le norme igieniche.
Infine, arriviamo alla dieta e al microbiota, l’insieme dei batteri nel nostro intestino, la cui salute è strettamente legata a come viviamo e cosa mangiamo. Un microbiota in salute garantisce il benessere dell’organismo e supporta la risposta immunitaria mentre un microbiota sbilanciato può aggravare o causare infiammazioni nel corpo. Per questo, come suggerito dallo studio, è importante garantire, nella propria alimentazione, fonti di prebiotici (per esempio asparagi, aglio, cicoria, cipolla banana, orzo e segale), probiotici (yogurt che lo riportano in etichetta, kefir, crauti) e antiossidanti (frutti di bosco, cioccolato fondente, tè verde e nero, cavoli e broccoli). Da non farsi mancare anche micronutrienti che aiutano il sistema immunitario. Per esempio, la vitamina D (esposizione al sole, funghi, formaggio, uova, alici) può contribuire a prevenire l’infezione acuta del tratto respiratorio, la vitamina A (verdure a foglia verde, carote, patate dolci, mango, papaya, uova) supporta la risposta immunitaria, ma non deve mancare nemmeno la vitamina C (arance e agrumi in generale, kiwi, broccoli, pomodori e peperoni). Una carenza di vitamina C infatti è associata a casi di polmonite. Da tenere in considerazione anche il selenio (noci del Brasile, aglio, cipolla), di aiuto nelle infezioni virali, e lo zinco (latte, formaggi, frutti di mare, legumi come lenticchie e ceci, frutta secca come mandorle, pinoli e anacardi).
Non bisogna però pensare che siano sufficienti integratori di vitamine e sali minerali per contrastare il virus. Questo articolo serve a far capire che occorre schierare in campo una varietà di armi per combattere questa emergenza, dall’igiene, alla distanza di sicurezza e per finire dieta e stile di vita. Tutto concorre a prevenire il contagio o a rendere la nostra risposta più efficace in caso di aggressione.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2021 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x