Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Curcuma, la spezia che protegge il cervello

Curcuma, la spezia che protegge il cervello

Tutto è nato dall’osservazione che la popolazione dell’India che fa uso abitualmente di curcuma mostra una minore incidenza di malattie degenerative come l’Alzheimer e migliori performance cognitive negli anziani. La scienza ha iniziato così a studiare questa spezia e i risultati delle ricerche hanno evidenziato una potente azione antinfiammatoria e antiossidante. Ed è di pochi mesi fa uno studio scientifico, condotto dall’Università della California di Los Angeles (Small et al, Am J Geriatr Psychiatry, Mar 2018), che è stato in grado di osservare l’azione della curcumina, il principio attivo della curcuma, direttamente sul cervello migliorando la memoria, l’attenzione e anche l’umore!
Gli scienziati hanno reclutato 40 volontari di età compresa tra i 50 e gli 85 anni e in buona salute sottoponendoli, prima di dare avvio alla ricerca, a test di memoria ed esami specifici per valutare lo stato di salute del cervello. I partecipanti allo studio sono quindi stati divisi in due gruppi, al primo gruppo è stato somministrato per 18 mesi un integratore con 90 mg di curcumina due volte al giorno, al secondo gruppo invece è stato dato un placebo. Trascorsi i 18 mesi, le persone sono state sottoposte nuovamente a test ed esami. Quello che è emerso è che coloro che avevano assunto la curcumina presentavano un miglioramento del 28% nella memoria e nell’attenzione rispetto a quanto registrato all’inizio dello studio, il gruppo che invece aveva assunto il placebo non presentava nessuna variazione. In più, i partecipanti allo studio che avevano assunto la curcumina registravano un miglioramento dell’umore e presentavano livelli inferiori di proteine tau e amiloidi, collegate al rischio di sviluppare l’Alzheimer, rispetto a chi invece aveva assunto il placebo. E quello che è interessante è che questi livelli inferiori di proteine sono stati osservati nell’ipotalamo e nell’amigdala, che sono regioni del cervello che controllano diverse funzioni dalla memoria alle emozioni.
Altri studi seguiranno per estendere la ricerca a campioni più vasti di popolazione ma di certo quanto osservato fino a qui è un grande risultato, davvero promettente. Lo studio si è servito di un integratore con una forma di curcumina altamente disponibile e assimilabile. Il problema infatti della curcuma che viene assunta come alimento è che la curcumina non riesce a superare la barriera dello stomaco. Per questo, per aumentarne la disponibilità, la curcuma va assunta con olio evo e una macinata di pepe nero.
AUTORE
Unisce la sua passione per uno stile di vita naturale e la sua formazione universitaria, è infatti laureata in fisica e ha il dottorato di ricerca in fisica, settore biofisica. Leggere articoli scientifici, documentarsi sulle ultime ricerche e testare nuovi metodi e ricette è quindi da sempre il suo lavoro, che, speriamo, di aver reso utile.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

Potrebbero anche interessarti queste ricerche scientifiche

Come l'esercizio fisico protegge il cervello dal rischio di Alzheimer
Come l'esercizio fisico protegge il cervello dal rischio di Alzheimer
Una moderata attività fisica praticata con costanza e a tutte le età tiene alla larga il sovrappeso, il diabete tipo 2, le malattie cardiache e anche l'Alzheimer. In particolare, chi pratica con regolarità attività fisic
Zenzero, la spezia anti invecchiamento
Zenzero, la spezia anti invecchiamento
Con gli anni siamo più esposti al rischio di sviluppare malattie, come Alzheimer, Parkinson, diabete, ipertensione e problemi cardiovascolari. Questo accade a causa dell’azione dei radicali liberi e delle infiammazioni c
La birra? Protegge il cuore e le ossa, ma attenzione a non esagerare!
La birra? Protegge il cuore e le ossa, ma attenzione a non esagerare!
Gli antichi egizi facevano risalire la sua creazione nientemeno che agli dei Osiride e Iside e i vichinghi, per spiegare la sua origine, scomodavano persino il dio Odino. Stiamo parlando della birra, una delle bevande pi
Bere tè protegge il cervello
Bere tè protegge il cervello
Dice un antico proverbio giapponese che un bagno rinfresca il corpo, una tazza di tè lo spirito. Di certo, però, una tazza di tè migliora la salute del cervello, come testimoniato da una ricerca condotta da un team della
L’avocado protegge cuore, cervello e microbiota
L’avocado protegge cuore, cervello e microbiota
L’avocado è un alimento benefico per cuore e cervello. Infatti, il suo consumo aiuta a ridurre il colesterolo cattivo e, grazie alla presenza di vitamina E, protegge la funzionalità cognitiva. Ma l’avocado supporta anche
L’acido oleico protegge la funzionalità cognitiva
L’acido oleico protegge la funzionalità cognitiva
Come mantenere in salute la funzionalità cognitiva nel tempo e contrastare l’insorgere di malattie degenerative come l’Alzheimer? La dieta e lo stile di vita giocano un ruolo essenziale. Per esempio, è stato osservato ch
Il tulsi protegge i neuroni dalle degenerazioni e dall'Alzheimer
Il tulsi protegge i neuroni dalle degenerazioni e dall'Alzheimer
Il tulsi è la pianta sacra della tradizione indiana. Basti pensare che il dio Visnù, una delle principali divinità dell'induismo e parte della trimurti, viene raffigurato con una collana di foglie e legno di tulsi. E vis
Quale dieta protegge la pelle dal rischio di degenerazioni cellulari?
Quale dieta protegge la pelle dal rischio di degenerazioni cellulari?
Le degenerazioni cellulari che riguardano la pelle, come il melanoma, sono da sempre collegate al tipo di pelle, a cause genetiche e a fattori ambientali come l'esposizione senza protezione ai raggi UV. Fino ad oggi, non
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2022 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x