Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
I nutrienti che prevengono e contrastano il mal di testa

I nutrienti che prevengono e contrastano il mal di testa

Cosa portiamo in tavola può aiutare in caso di mal di testa? Sembra proprio di sì e questo grazie a un meccanismo affascinante che mette in comunicazione alcuni nutrienti con l'energia a disposizione delle cellule cerebrali. Questo è quanto emerge da una recentissima review pubblicata sulla rivista Nutrients da parte di un team polacco (Fila et al, Nutrients, 2021).

Il collegamento tra mitocondri, energia e mal di testa

L'emicrania è una condizione molto comune che interessa soprattutto le persone sotto i 50 anni con sintomi quali mal di testa, ma anche nausea e fotofobia. Le cause non sono ancora state comprese del tutto ma studi recenti hanno osservato, grazie ad esami di risonanza magnetica, che chi soffre di emicranie mostra un deficit di energia a livello cerebrale. I mitocondri sono la parte delle cellule preposta alla produzione di energia e quindi giocano un ruolo nella comparsa delle emicranie. La review ha raccolto tutti gli studi eseguiti precedentemente e ha saputo ricavare i nutrienti che, agendo sulla funzionalità dei mitocondri, possono aiutare a prevenire o contrastare gli attacchi di emicrania. Ma vediamo di capire meglio.

Riboflavina e coenzima Q 10 contro l'emicrania

La riboflavina supporta i mitocondri e li mantiene attivi e in salute. Non solo, studi hanno anche osservato che la ribloflavina contribuisce a prevenire gli attacchi di emicrania, dimostrando così anche il collegamento tra funzionalità dei mitocondri e mal di testa. La riboflavina, o vitamina B2, può essere assunta, previo colloquio con il proprio medico, sotto forma di integratore. La riboflavina è anche contenuta negli alimenti quali uova, formaggi e latticini, cereali ma anche vegetali a foglia verde. Un altro nutriente utile contro gli attacchi di emicrania è il coenzima Q 10, in grado di protegge i mitocondri dall'azione dei radicali liberi. È stato osservato, infatti, che l'assunzione di coenzima Q 10, pur non riducendo la severità degli attacchi di mal di testa, ha però ridotto sia la frequenza che la durata degli attacchi. Per esempio, integratori da 150 mg di coenzima Q 10 al giorno hanno ridotto della metà il numero di giorni interessati dal mal di testa. Il coenzima Q 10, oltre a essere assunto sotto forma di integratore, è contenuto nel pesce, frutta secca, come noci, nocciole, pistacchi, arachidi e sesamo e oli vegetali.

Il ruolo del magnesio

Capitolo a parte merita il magnesio, coinvolto in più di 600 reazioni all'interno del nostro corpo, tra cui anche i processi preposti alla produzione di energia. È stato osservato che i livelli di magnesio sono inferiori in chi soffre di emicrania. Non solo, chi soffre di attacchi di mal di testa molto dolorosi ha livelli di magnesio ancora più bassi rispetto a chi ha attacchi da lievi a moderati. Il magnesio può essere assunto sotto forma di integratore, mentre gli alimenti che lo contengono sono mandorle, banane, fagioli, broccoli, noci cashew, semi di lino, frutta secca, avena, semi di zucca, di sesamo e girasole e cereali integrali.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2022 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x