Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
I probiotici migliorano il sonno, rinforzano le difese e aiutano a superare i momenti più stressanti

I probiotici migliorano il sonno, rinforzano le difese e aiutano a superare i momenti più stressanti

Perché è importante all'interno di uno stile di vita sano assumere probiotici? Sempre più ricerche scientifiche stanno dimostrando l'importanza dei probiotici per la nostra salute. Tra le ricerche pubblicate negli ultime mesi, troviamo particolarmente interessanti due studi in particolare. Il primo, pubblicato sulla rivista Foods (Zheng et al, Foods, 2021), dimostra che l'assunzione di probiotici migliora lo stato fisico e mentale anche in condizioni di grande stress. Il secondo, apparso invece sulla rivista Molecules (Wang et al, Molecules, 2021), è una review che fa emergere come i probiotici possano migliorare il sonno e rinforzare il sistema immunitario. Ma vediamo di capire meglio.

Probiotici contro lo stress

Nella prima ricerca gli scienziati hanno focalizzato il loro lavoro sul tentativo di comprendere se l'assunzione di probiotici possa in qualche modo venire in aiuto durante un periodo di stress intenso. A questo scopo, sono stati reclutati 12 volontari, tutti adulti con più di 20 anni e intenti a concludere il loro percorso di studio con un master o un dottorato. Si trattava quindi di persone sottoposte a un grande stress. I volontari sono stati divisi in due gruppi. Al primo gruppo è stato chiesto di assumere, per tre settimane, 2 grammi di probiotici al giorno, in particolare del tipo Lactobacillus rhamnosus. Il secondo gruppo ha assunto invece un placebo per lo stesso periodo di tempo. Prima e dopo l'esperimento i partecipanti allo studio sono stati sottoposti a visite mediche e questionari per valutare le loro condizioni generali di salute. Quello che è emerso, è che chi aveva assunto i probiotici presentava un significativo miglioramento nella salute fisica, mentale e nella qualità di vita rispetto a chi aveva assunto il placebo. Questo effetto è da ricondursi a modifiche a livello del microbiota intestinale, e cioè l'insieme di batteri che vivono nel nostro intestino. Lo stress sbilancia il microbiota, che invece viene supportato dai probiotici, che sono batteri buoni che vanno a ripopolare la flora batterica. Ebbene, nello studio in questione i probiotici sono stati in grado di aumentare un particolare ceppo di batteri capace di proteggere da obesità, diabete, infiammazioni e sindrome metabolica. Non solo, il trattamento con probiotici ha ridotto ansia e depressione.

Probiotici, sonno e sistema immunitario

Nella seconda review emerge chiaramente come l'assunzione di probiotici migliori la qualità del sonno e rinforzi il sistema immunitario, grazie a quello che si chiama asse intestino cervello. Nel nostro corpo niente è un compartimento a sé ma è tutto collegato in modo che dalla salute di un organo dipenda anche la salute di altri organi. L'assunzione di probiotici ha saputo riportare equilibrio nel microbiota intestinale. Un microbiota sano e vario è associato a una migliore qualità del sonno. Il sonno, a sua volta, è connesso al sistema immunitario. Infatti, sonno interrotto, di breve durata e poco riposante aumenta il rilascio di sostanze pro infiammatorie, che indeboliscono le nostre naturali difese. Invece, durante un sonno ristoratore, si osserva un picco nelle quantità di cellule del sistema immunitario circolanti. Queste cellule sono preposte alla protezione del corpo in caso di minacce esterne. È stato osservato che un sonno breve e disturbato ha aumentato il rischio di ammalarsi di raffreddore e virus influenzali. Anche in caso di vaccinazione, un sonno di sole 4 ore ha portato, nelle persone partecipanti allo studio, gli anticorpi a valori nettamente inferiori rispetto a persone che si garantivano un sonno di almeno 8 ore. Non solo, l'assunzione di probiotici porta i batteri intestinali a produrre quantità maggiori di acidi grassi a catena corta. Gli acidi grassi a catena corta sono in grado di proteggere il sistema immunitario, modulando l'infiammazione ma riducendo anche il rischio di degenerazioni cellulari a livello del colon.

Dove si trovano i probiotici

I probiotici si possono assumere sotto forma di integratori. Altre fonti di probiotici risultano prevalentemente bevande e yogurt, ma in questo caso il contenuto in probiotici deve essere chiaramente indicato in etichetta. Infatti, nei normali yogurt, i batteri usati per la produzione non sono considerati probiotici in quanto non sono capaci di superare la barriera dello stomaco.
AUTORE
Unisce la sua passione per uno stile di vita naturale e la sua formazione universitaria, è infatti laureata in fisica e ha il dottorato di ricerca in fisica, settore biofisica. Leggere articoli scientifici, documentarsi sulle ultime ricerche e testare nuovi metodi e ricette è quindi da sempre il suo lavoro, che, speriamo, di aver reso utile.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

Potrebbero anche interessarti queste ricerche scientifiche

I probiotici sono benefici a proteggere le vie aeree dalle infezioni
I probiotici sono benefici a proteggere le vie aeree dalle infezioni
Negli ultimi tempi l’attenzione degli scienziati si sta concentrando sul cosiddetto asse intestino polmoni e sul collegamento tra la salute del microbiota intestinale, cioè la flora intestinale, e quella del tratto respi
Probiotici e prebiotici contro ansia e depressione?
Probiotici e prebiotici contro ansia e depressione?
Anche se può sembrare strano, esiste un collegamento tra cervello e intestino tanto è che gli scienziati lo chiamano anche con un nome particolare, l’asse intestino cervello. Quando si ha uno sbilanciamento nel microbiot
Per scacciare insonnia, ansia e depressione un aiuto dai probiotici
Per scacciare insonnia, ansia e depressione un aiuto dai probiotici
Migliorare la salute del microbiota intestinale per migliorare… il sonno! Eh sì, perché il nostro intestino è collegato al nostro cervello e assumere probiotici per supportare i batteri buoni intestinali può aiutare a co
Come i probiotici possono contrastare l’Alzheimer
Come i probiotici possono contrastare l’Alzheimer
Cervello e intestino sono collegati, la salute di uno dipende dalla salute dell’altro. Quando si hanno alterazioni nel microbiota, che è l’insieme dei batteri che costituiscono la nostra flora intestinale, questo può cau
Le fragole migliorano memoria e apprendimento
Le fragole migliorano memoria e apprendimento
Profumate e succose, le fragole sono il frutto amato da grandi e bambini, ottime gustate al naturale ma anche aggiunte a pezzetti alle macedonie o allo yogurt. Le fragole sono però anche una preziosa fonte di sostanze be
Cranberry e frutti di bosco migliorano la memoria e l'afflusso di sangue al cervello e riducono il colesterolo cattivo
Cranberry e frutti di bosco migliorano la memoria e l'afflusso di sangue al cervello e riducono il colesterolo cattivo
Mangiare cranberry, ma anche, in generale, frutti di bosco protegge il cervello dal rischio di neurodegenerazioni, migliora la memoria e riduce anche il colesterolo cattivo. Insomma, meglio di così non si può chiedere! Q
Come la dieta influenza il sonno, il ruolo dei carboidrati
Come la dieta influenza il sonno, il ruolo dei carboidrati
Quello che mangiamo può influenzare come dormiamo? Sembra proprio di sì, e non stiamo parlando solo dell'abbuffata serale che rende difficoltoso l'addormentamento. Infatti, alcune scelte a tavola possono persino favorire
Coronavirus, il ruolo dei probiotici
Coronavirus, il ruolo dei probiotici
Contro il coronavirus le armi a nostra disposizione sono il distanziamento sociale, lavarsi le mani spesso con acqua e sapone per un minuto, usare soluzioni disinfettanti con alcool almeno al 60% su mani e superfici, sta
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2022 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x