Il tè di rosmarino aiuta a ridurre la glicemia

Il rosmarino ha un’azione ipoglicemizzante. Questo significa che agisce riducendo gli zuccheri nel sangue, dimostrandosi quindi un aiuto in caso di glicemia elevata e diabete tipo 2, il diabete tipico dell’adulto. Ma come assumere il rosmarino in modo da beneficiare di questa proprietà? Sicuramente aggiungendo qualche ago alle preparazioni culinarie, ma anche sotto forma di tè il rosmarino ha dimostrato di agire riducendo il livello di zuccheri nel sangue. Questo è stato provato da una recente ricerca scientifica pubblicata sulla rivista Journal of Population Therapeutics and Clinical Pharmacology da un team messicano (Quirarte Baez et al, Journal of Population Therapeutics and Clinical Pharmacology, 2019).
In base a studi precedenti, è stato possibile stabilire che il rosmarino, sotto forma di polvere ricavata dai suoi aghi, è in grado di ridurre la glicemia, il profilo lipidico e l’ossidazione dei grassi. Questo effetto sembra ricondursi all’azione dei principi attivi del rosmarino, come l’acido rosmarinico, che aumentano l’assorbimento del glucosio da parte dei muscoli, riducendo quindi la glicemia (Vlavcheski et al, Molecules, 2017). I ricercatori si sono chiesti se anche un tè di rosmarino poteva avere lo stesso effetto. La polvere, infatti, va assunta sotto forma di capsule e richiede alti dosaggi in quanto il principio attivo va prima estratto e, solo quando si è mescolato ai succhi gastrici, assorbito. 40 partecipanti allo studio hanno assunto quindi ogni giorno un litro di tè di rosmarino preparato con 2 grammi di pianta. Dopo 90 giorni è stato osservato che il tè di rosmarino aveva permesso di ridurre l’indice di massa corporea e il rapporto tra la vita e i fianchi. Non solo, il tè di rosmarino ha ridotto anche la resistenza all’insulina e la presenza di emoglobina glicata. L’emoglobina glicata è una forma di emoglobina usata per valutare la concentrazione del glucosio nel sangue, e quindi lo stato della glicemia, negli ultimi 2 o 3 mesi.
Il tè di rosmarino può quindi essere considerato un aiuto a tenere sotto controllo la glicemia. Tuttavia, vista l’azione ipoglicemizzante e le possibili interazioni del rosmarino con alcuni farmaci, come anticoagulanti o farmaci per la pressione, chiedi sempre consiglio al tuo medico prima di iniziare qualsiasi trattamento con il rosmarino.
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2020 - naturallifeapp.com Registered Brand 302018000008020
x
Home
Chi siamo
App
Rimedi naturali
Esercizi Yoga
Rimedi fai da te
Ricette Sane
Oli essenziali
Cerca
Il nostro libro
Shop