Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Infezioni cutanee resistenti agli antibiotici? Un aiuto dagli oli essenziali

Infezioni cutanee resistenti agli antibiotici? Un aiuto dagli oli essenziali

Capita sempre più spesso che le infezioni batteriche della cute, come dermatiti, follicoliti o foruncoli, diventino resistenti ai trattamenti. Cosa fare in questi casi? Un aiuto sembra venire dalla natura, come spesso accade. In particolare, alcuni oli essenziali sono risultati particolarmente utili a contrastare le infezioni della cute, anche quando queste si sono dimostrate resistenti agli antibiotici. Questo è quanto emerge da una recente ricerca scientifica pubblicata sulla rivista Molecules da un team slovacco (Kozics et al, Molecules, 2019).

Il problema delle infezioni resistenti

La pelle umana è esposta costantemente all'ambiente esterno e, pertanto, questo rende i problemi della pelle tra le infezioni più comuni al mondo. Il problema è che spesso le infezioni sono causate da batteri resistenti ai farmaci. In questi casi l'infezione può essere difficile da curare. Alcuni oli essenziali si sono dimostrati antimicrobici e capaci di contrastare batteri e funghi, anche se resistenti ad altri trattamenti. Questa azione si riconduce a diversi principi attivi presenti, come carvacrolo, eugenolo e timolo che conferiscono alle essenze proprietà antisettiche, antiossidanti, antinfiammatorie, antibatteriche e antifungine.

Oli essenziali e infezioni batteriche, l'esperimento

Per comprendere meglio l'azione antibatterica degli oli essenziali ed eventuali effetti tossici sulla cute, i ricercatori hanno analizzato dieci oli essenziali e la loro azione sui ceppi di batteri più resistenti, quali Pseudomonas aeruginosa, Proteus vulgaris, Citrobacter koseri, Klebsiella pneumoniae e Candida. Gli oli essenziali analizzati sono stati tea tree, eucalipto, chiodi di garofano, origano, timo, salvia sclarea, lavanda, cassia, lemongrass e tuia, che sono gli oli essenziali che si distinguono per un alto contenuto in fenoli e terpeni che conferiscono le proprietà antibatteriche e antinfiammatorie.

I migliori oli essenziali antibatterici

Quello che è emerso è che gli oli di origano, timo, lemongrass, cassia, tea tree, eucalipto, tuia e salvia si sono dimostrati efficaci a inibire tutti i ceppi di batteri, compresa la Candida. Origano, timo, lemongrass e cassia si sono dimostrati i più efficaci tra gli oli testati e, per quanto riguarda origano, timo e cassia, persino più potenti degli antibiotici a base di cefuroxima e fluconazolo, impiegati nel trattamento delle infezioni micotiche e batteriche. Per quanto riguarda la tossicità, è emerso che tutti gli oli essenziali risultano ben tollerati e incapaci di causare degenerazioni cellulari.

La natura viene in aiuto

Ecco quindi che la natura può offrire un valido aiuto in caso di infezioni batteriche, soprattutto cutanee e resistenti. Ricordati però di usare gli oli essenziali sempre diluiti, bastano un paio di gocce in un cucchiaio di olio vegetale, come jojoba o girasole.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2021 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x