Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
La vitamina D promuove l’eliminazione del nuovo coronavirus dal corpo?

La vitamina D promuove l’eliminazione del nuovo coronavirus dal corpo?

Che legame c’è tra vitamina D e rischio di infezione da nuovo coronavirus? Negli ultimi mesi diversi scienziati hanno cercato di far luce su questo aspetto e quello che è emerso, fino ad oggi, è che la vitamina D ha in effetti un ruolo protettivo rendendo il virus meno aggressivo nel corpo ospite. A conferma di questo possiamo citare la recentissima ricerca di un team della University of Chicago pubblicato sulla prestigiosa rivista JAMA (Meltzer et al, JAMA, Sep 2020). In questo articolo, gli studiosi si spingono oltre e ipotizzano, grazie al ruolo giocato dalla vitamina D, una riduzione nel rischio di essere testati positivi al nuovo coronavirus ma anche una possibile riduzione della trasmissibilità del virus.
Gli scienziati dell’Università di Chicago hanno analizzato i dati di 489 pazienti che, nell’ultimo anno prima di essere sottoposti al test per il COVID, si erano anche sottoposti ad analisi per valutare i livelli di vitamina D. Tutti i partecipanti allo studio erano quindi stati testati, nel periodo tra marzo e aprile 2020, anche allo scopo di valutare un’eventuale positività al nuovo coronavirus. Comparando i risultati, quello che è emerso è che chi presentava una carenza di vitamina D, ritenuta tale per valori di vitamina D inferiori a 20 nanogrammi per ml, e non si era sottoposto a nessun tipo di trattamento per ristabilire i valori presentava un rischio quasi due volte maggiore di risultare positivo al test per COVID rispetto a chi invece aveva valori di vitamina D nella norma. Non solo, i ricercatori non hanno osservato differenze significative di rischio tra chi aveva sempre avuto adeguati livelli di vitamina D e chi invece, al momento dell’analisi, presentava una carenza di questa vitamina ma era poi corso ai ripari con integratori, assunti sempre sotto controllo medico, e dieta in modo da ristabilire adeguati valori di vitamina D (fonti di vitamina D, lo ricordiamo, oltre ai raggi del sole sono anche i funghi, i formaggi, alcuni pesci come le alici e gli sgombri e infine le uova).
Come spiegato nell’articolo, la vitamina D rinforza il sistema immunitario innato, che è la nostra prima linea di difesa e quella che impedisce al virus di proseguire fino ai polmoni. Non solo, la vitamina D influenza anche il metabolismo dello zinco, che contribuisce ad inibire la replicazione virale. Pertanto, la vitamina D promuove l’eliminazione del virus dal corpo, riduce la risposta infiammatoria che produce sintomi e potrebbe anche ridurre la trasmissibilità del virus. Ecco la probabile spiegazione per cui le persone con adeguati livelli di vitamina D presentavano anche un rischio inferiore di essere testati positivi al COVID, è possibile che, in caso di infezione, il loro corpo lo avesse già debellato.
Tuttavia, come sottolineato dagli stessi ricercatori, anche se queste osservazioni sono molto promettenti, soprattutto in vista di futuri trattamenti contro il virus, altri studi dovranno seguire in quanto, al momento, ancora non è stato possibile dimostrare l’azione diretta della vitamina D sul nuovo coronavirus e l’esatto meccanismo.
AUTORE
Unisce la sua passione per uno stile di vita naturale e la sua formazione universitaria, è infatti laureata in fisica e ha il dottorato di ricerca in fisica, settore biofisica. Leggere articoli scientifici, documentarsi sulle ultime ricerche e testare nuovi metodi e ricette è quindi da sempre il suo lavoro, che, speriamo, di aver reso utile.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

Potrebbero anche interessarti queste ricerche scientifiche

Vitamina D e coronavirus, ecco il punto della situazione
Vitamina D e coronavirus, ecco il punto della situazione
Prima che scoppiasse la pandemia da nuovo coronavirus, gli scienziati avevano già osservato il ruolo protettivo della vitamina D sulle vie respiratorie. Pertanto, vista la capacità di contrastare le infezioni del tratto
Vitamina D contro il diabete tipo 2
Vitamina D contro il diabete tipo 2
Il diabete tipo 2 è considerato una vera emergenza sanitaria visto il continuo aumento di casi. Si tratta del diabete dell’adulto caratterizzato da un aumento della glicemia a causa o di una ridotta produzione di insulin
Vitamina K per vivere più a lungo
Vitamina K per vivere più a lungo
Un nuovo tassello si va ad aggiungere al puzzle che collega dieta, salute e longevità. Infatti, è di pochi giorni fa una ricerca pubblicata sulla prestigiosa rivista The American Journal of Clinical Nutrition da parte di
Vitamina D e il suo ruolo benefico su memoria e funzioni cognitive
Vitamina D e il suo ruolo benefico su memoria e funzioni cognitive
La vitamina D sta assumendo sempre più un ruolo di centrale importanza quando si parla di salute, sia del corpo che del cervello. Questo è dimostrato da studi, anche molto recenti, che indicano nei livelli adeguati di qu
Contro la perdita dei capelli un aiuto da vitamina E e menta piperita
Contro la perdita dei capelli un aiuto da vitamina E e menta piperita
I capelli che si assottigliano e cadono sono un problema molto comune. La natura può rivelarsi una preziosa alleata per stimolare la crescita dei capelli. Da oggi sappiamo che la vitamina E e il mentolo sono in grado di
Vitamina C contro le infezioni delle vie aeree e nuovo coronavirus
Vitamina C contro le infezioni delle vie aeree e nuovo coronavirus
Arance, kiwi, pompelmi, broccoli, frutti di bosco e peperoni, questi sono solo alcuni degli alimenti capaci di apportare al corpo la preziosa vitamina C. Perché preziosa? Perché la vitamina C è antinfiammatoria, immunomo
Vitamina D, tè verde e cranberry contro carie e infiammazioni delle gengive
Vitamina D, tè verde e cranberry contro carie e infiammazioni delle gengive
Alimentazione e salute della bocca, il legame è molto più sfaccettato di quello che si possa pensare. Infatti, non c’è solo il collegamento zuccheri e carie che ci hanno insegnato fin da bambini, ma esistono anche alimen
Vitamina C e quercetina insieme per combattere il nuovo coronavirus
Vitamina C e quercetina insieme per combattere il nuovo coronavirus
Contro il nuovo coronavirus è importante seguire scrupolosamente le norme, le misure igieniche e il distanziamento fisico, lavarsi frequentemente le mani e disinfettarle con soluzioni che contengano almeno il 60% di alco
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2022 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x