Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
L’origano come antiossidante e antibatterico naturale

L’origano come antiossidante e antibatterico naturale

Con il suo profumo forte e avvolgente l’origano si è guadagnato un posto di primo piano sulle nostre tavole, aggiunto alla pizza e alle insalate, a insaporire piatti a base di mozzarella o di carne. Anche il suo olio essenziale è comunemente utilizzato per arricchire prodotti cosmetici e lozioni per detergere le superfici dal momento che, si ritiene, l’olio di origano abbia proprietà antibatteriche e antiossidanti. Ma è davvero così? Un gruppo di ricercatori polacchi ha risposto a questa domanda pubblicando un lavoro sulla rivista Molecules (Kosakowska et al, Molecules, 2021).
Le piante ricche di principi attivi quali fenoli, flavonoidi e composti volatili come timolo, carvacrolo ed eugenolo sono considerate rimedi dall’azione antibatterica e antiossidante. L’origano in generale è una preziosa fonte di questi principi attivi ma occorre prestare attenzione, infatti, non tutti i tipi di origano contengono le stesse sostanze e pertanto non tutti esplicano la stessa azione. L’origano comprende in particolare sei sottospecie, tra cui l’origano comune, che è l’origano che più facilmente possiamo trovare al supermercato o come spezia da aggiungere ai piatti, e l’origano greco, o Origanum vulgare L subsp hirtum. Gli scienziati hanno comparato gli oli essenziali estratti dai due tipi di origano per valutare la loro azione antiossidante e antibatterica contro un vasto range di ceppi batterici, tra cui Escherichia coli, Salmonella e Stafilococco. Quello che è emerso è che, se analizziamo l’azione antiossidante, questa è assolutamente simile nell’origano comune e nell’origano greco. Pertanto, se utilizziamo l’olio essenziale di origano in un prodotto cosmetico allo scopo di combattere le rughe possiamo scegliere indifferentemente uno dei due tipi di origano. Diverso è il discorso per quanto riguarda il potere antibatterico dell’origano, di cui si parla così spesso tanto è che l’olio essenziale di origano viene a volte consigliato per disinfettare le superfici contro l’azione dei batteri. In questo caso, infatti, da preferire è l’origano greco che ha mostrato un’azione antibatterica ben tre volte superiore a quella dell’origano comune. L’origano greco si è dimostrato efficace nell’inibire la crescita di tutti i batteri testati mentre l’origano comune, oltre ad avere un’azione più blanda, si è dimostrato poco efficace nell’inibire lo sviluppo del batterio Stafilococco. Questa differenza di azione dei due tipi di origano si spiega con una diversa composizione degli oli essenziali, l’origano greco contiene infatti più carvacrolo dell’origano comune.
Quindi, se lo scopo è di includere l’origano in preparati antibatterici, occorre guardare all’origano greco e non all’origano comune.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2021 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x