Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Medita che ti passa, ecco la chiave della serenità

Medita che ti passa, ecco la chiave della serenità

Per raggiungere una sensazione di pace, calma e serenità? Medita… Infatti, la meditazione è in grado di distogliere dai pensieri ossessivi, stempera gli stati d'animo come rabbia e nervosisimo e permette di raggiungere il rilassamento andando proprio ad agire sulla mente e la sua plasticità. Pertanto, i risultati della meditazione sono misurabili e questo è proprio quello che hanno fatto gli scienziati della University of California, come si evince dalla ricerca pubblicata pochi mesi fa sulla rivista Human Brain Mapping (Zanesco et al, Hum Brain Mapp, 2021).

La meditazione Shamatha, in cosa consiste

Esiste una meditazione base, chiamata Shamatha, tipica della tradizione buddista. Riferendosi a questa meditazione, Buddah la paragonava alla spada affilata senza la quale è rischioso andare in battaglia. La meditazione Shamatha si incentra sulla consapevolezza del respiro in quanto in questo modo l'attenzione è focalizzata su questa azione e non su problemi o pensieri. Nella sua versione più semplice, la meditazione shamatha si svolge in questo modo. Per 15-30 minuti, ma anche più se ne hai la possibilità, siediti in una posizione comoda, schiena diritta e mani appoggiate sulle cosce. Sposta l'attenzione sul respiro, che entra ed esce dal corpo, focalizzandoti sull'aria che passa nel punto in cui si avverte maggiormente questo passaggio, potrebbero essere le narici, l'inizio della gola o il plesso solare. Se emerge un pensiero, questo va osservato e lasciato andare. Questa è la meditazione utilizzata dai ricercatori per valutare gli effetti su umore, emozioni e cervello. Ma vediamo di capire meglio.

La meditazione aumenta la calma e la serenità, lo studio

Sono stati reclutati 60 individui, età media 48 anni. Lo studio ha valutato gli effetti di una meditazione intensiva. Infatti, 30 volontari sono stati invitati a partecipare a un ritiro in cui almeno 10 ore al giorno venivano dedicate alla meditazione Shamatha, in solitaria o sotto la guida di un insegnante. I rimanenti 30 volontari sono invece stati utilizzati come controllo. I partecipanti allo studio sono stati sottoposti a test, questionari ed esami, in particolare, è stato misurato l'elettroencefalogramma a riposo allo scopo di analizzare i cosiddetti microstati EEG. Questi microstati sono schemi in cui più aree del cervello si attivano spontaneamente e contemporaneamente in condizioni di riposo. Questi stati non sono sempre uguali ma si adattano alle condizioni e agli stimoli esterni, dipendendo dalla plasticità cerebrale. Quello che è emerso è che con il passare dei giorni i volontari sottoposti a meditazione aumentavano sempre di più la loro consapevolezza, avvertendo una sensazione sempre maggiore di calma, rilassamento e serenità. Ancora più interessante è che questi stati emotivi si rispecchiavano in modifiche nei microstati EEG, che presentavano variazioni rispetto all'inizio del ritiro.

Conclusioni

Lo studio si è svolto in modalità intensiva, inapplicabile nella vita di tutti i giorni. Tuttavia, grazie a questa ricerca appare chiaro che la meditazione porta a benefici oggettivi e misurabili che lasciano traccia nel cervello. Non è possibile dedicare quasi tutta la giornata alla meditazione, ma certamente ritagliarsi un quarto d'ora per sé in modo regolare può avere importanti effetti sulla nostra salute mentale in un'epoca in cui la serenità è considerata quasi una meta irraggiungibile.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2022 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x