Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Muscoli sani con le proteine vegetali

Muscoli sani con le proteine vegetali

Per migliorare le performance fisiche e il proprio stato di salute occorre garantirsi una dieta ricca di proteine… ma proteine vegetali! Infatti, una maggiore assunzione di proteine vegetali è collegata ad un miglioramento delle performance fisiche, mentre questa associazione non è osservata per le proteine di origine animale. Questo emerge da una recente ricerca scientifica apparsa sulla rivista Food and Nutrition Research grazie al lavoro di un team italiano dell'Università di Verona (Gazzani et al, Food and Nutrition Research, 2019).

Migliori performance fisiche e minor rischio di malattie

Perché è così importante migliorare le proprie performance fisiche? La risposta non sta nella voglia di competizione che sembra tanto cara alla nostra società. No, il punto è che è stato osservato che una performance fisica scarsa è collegata, sul lungo periodo, ad un aumento del rischio di mortalità e malattie con l'avanzare dell'età. Negli ultimi anni sempre più studi scientifici hanno portato alla luce il nesso tra dieta, intesa come scelte alimentari del singolo individuo, e salute. Un giusto apporto di proteine, in particolare, è indispensabile per mantenere la massa muscolare e preservare le funzioni fisiche. Tuttavia, fino ad oggi si è sempre pensato che fosse meglio favorire le proteine di origine animale, più facilmente disponibili e, si riteneva, migliori a proteggere la salute dei muscoli. Proprio per verificare questa ipotesi i ricercatori dello studio di cui parliamo oggi hanno voluto misurare le performance fisiche dei volontari sulla base del tipo di proteine, animali o vegetali, di cui era ricca la loro dieta.

Proteine animali o vegetali? Lo studio

I ricercatori hanno reclutato 223 persone, di cui la metà donne, tutti di età compresa tra i 23 e i 68 anni. A tutti i partecipanti allo studio è stato chiesto di compilare un questionario in cui veniva chiesto di specificare, oltre allo stato di salute e stile di vita, anche la dieta quotidiana in modo da calcolare la quantità e il tipo di proteine introdotte ogni giorno. In seguito, ai volontari è stato chiesto di sottoporsi a un test di performance fisica. In particolare, le persone dovevano camminare a passo svelto per 6 minuti in un corridoio lungo 25 metri. Al termine dei 6 minuti venivano calcolati i metri percorsi. Quello che è emerso è che esiste una relazione di proporzionalità diretta tra l'assunzione di proteine di origine vegetale e i metri percorsi nel test. In particolare, i ricercatori hanno riportato che venivano percorsi 20 metri in più per ogni aumento di 10 grammi di proteine vegetali al giorno. Questa associazione non è stata osservata invece per le proteine di origine animale.

Più noci, mandorle e legumi

Altre ricerche dovranno seguire, anche per valutare se quanto osservato è il risultato solo di un aumento di proteine introdotte con la dieta o anche di altri nutrienti contenuti nei vegetali. In ogni caso, per la propria salute, di adesso e futura, è sicuramente una buona scelta arricchire la propria alimentazione con proteine di origine vegetale, come legumi, frutta secca, per esempio pinoli, arachidi, mandorle e noci, ma anche semi, soia e derivati e cereali.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2021 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x