Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Quando smette il cervello di creare nuovi neuroni e crescere? Mai, dice la scienza

Quando smette il cervello di creare nuovi neuroni e crescere? Mai, dice la scienza

Da una certa età in poi il cervello smette di crescere… quante volte avremo sentito questa frase. Tuttavia, la realtà sembra un po’ diversa dal momento che, come emerge da una recente ricerca scientifica, il cervello continua a produrre nuovi neuroni per l’intera durata della vita! La ricerca è stata pubblicata da un team della Columbia University sulla rivista Cell Stem Cell (Boldrini et al, Cell Stem Cell, 2018).

Il cervello continua a creare neuroni

Fino ad ora l’argomento è stato molto dibattuto. Infatti, studi su animali hanno mostrato che nei ratti la produzione di neuroni diminuisce con l’età fino ad esaurirsi. Per quanto riguarda l’uomo, l’osservazione che l’ippocampo, l’area del cervello preposta alla memoria e all’apprendimento, continua a crescere durante l’età adulta è stata spiegata affermando che si tratta solo dei neuroni già presenti che diventano più estesi oppure dei vasi sanguigni che si allargano. La realtà invece è diversa, come hanno potuto appurare gli studiosi della Columbia University che, per la prima volta, hanno studiato il cervello creando un vasto database, unico nel suo genere, raccogliendo informazioni postmortem sulla struttura cerebrale e analizzando lo stato di salute mentale grazie a un vasto lavoro di indagine che ha portato gli scienziati a parlare con parenti e amici delle persone coinvolte per valutare un’eventuale presenza di problema neurologico al momento della morte. Quello che è emerso è che in tutte le persone, dai 14 ai 79 anni di età, se in salute, il cervello continua a produrre nuovi neuroni.

Come si spiega il rallentamento cognitivo legato all’età?

Ma allora come si spiega che con l’età la funzione cognitiva può andare incontro a rallentamenti? I ricercatori sono riusciti a spiegare anche questo. Non è il cervello che produce meno neuroni, ma vengono creati meno vasi sanguigni che portano ossigeno alle cellule e meno collegamenti tra i neuroni stessi.

Piccole azioni per la salute del cervello

Ora che è chiara la causa per cui il cervello invecchia, è anche possibile agire per contrastare i danni. Ma questo non avviene solo attraverso medicine. Infatti, come sottolinea la stessa dottoressa Maura Boldrini, a capo dello studio, una moderata attività fisica, una vita stimolante, per esempio mantenendo hobby e contatti sociali, e una dieta sana, varia ed equilibrata possono essere di aiuto a mantenere il cervello ben ossigenato e a creare sinapsi, che sono i collegamenti tra i neuroni.
AUTORE
Unisce la sua passione per uno stile di vita naturale e la sua formazione universitaria, è infatti laureata in fisica e ha il dottorato di ricerca in fisica, settore biofisica. Leggere articoli scientifici, documentarsi sulle ultime ricerche e testare nuovi metodi e ricette è quindi da sempre il suo lavoro, che, speriamo, di aver reso utile.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

Potrebbero anche interessarti queste ricerche scientifiche

Olio evo, quanto assumerne per mantenersi sani e proteggere cuore e cervello
Olio evo, quanto assumerne per mantenersi sani e proteggere cuore e cervello
L'olio evo fa bene, questo fatto è noto. Ma quanto prenderne al giorno per mantenersi sani? Forse saremmo portati a credere di doverne assumere grandi quantità e invece… sembra che basti già mezzo cucchiaio, e quindi una
Evita gli alimenti troppo lavorati, danneggiano il cervello
Evita gli alimenti troppo lavorati, danneggiano il cervello
Noi siamo quello che mangiamo e questa affermazione è stata dimostrata da innumerevoli studi scientifici. Ma in che misura e in quanto tempo una dieta ad alto contenuto di cibi raffinati e ricchi di grassi e zuccheri può
L'elisir per un cuore sano e un cervello attivo? Il succo di rapa rossa
L'elisir per un cuore sano e un cervello attivo? Il succo di rapa rossa
Il succo di lunga vita? Di rapa rossa! Infatti, il succo di rapa rossa è in grado di modificare la popolazione batterica della bocca promuovendo i batteri buoni, associati a un miglior stato di salute dei vasi sanguigni
Cranberry e frutti di bosco migliorano la memoria e l'afflusso di sangue al cervello e riducono il colesterolo cattivo
Cranberry e frutti di bosco migliorano la memoria e l'afflusso di sangue al cervello e riducono il colesterolo cattivo
Mangiare cranberry, ma anche, in generale, frutti di bosco protegge il cervello dal rischio di neurodegenerazioni, migliora la memoria e riduce anche il colesterolo cattivo. Insomma, meglio di così non si può chiedere! Q
Per proteggere il cervello è importante mangiare cibi ricchi di carotenoidi
Per proteggere il cervello è importante mangiare cibi ricchi di carotenoidi
Peperoni, pomodori, carote e albicocche hanno qualcosa in comune. Infatti, questi cibi sono una preziosa fonte di carotenoidi quali carotene, licopene, luteina e zeaxantina. Queste sostanze antiossidanti contrastano i da
La musica e i suoi benefici sul cervello
La musica e i suoi benefici sul cervello
Per primi furono due fisici, Gordon Shaw e Frances Rausher, a capire che la musica poteva avere degli effetti benefici sul cervello e le facoltà cognitive. Il loro studio fu pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature ne
Dodici minuti al giorno di meditazione e salvi il cervello dalle degenerazioni
Dodici minuti al giorno di meditazione e salvi il cervello dalle degenerazioni
Dodici minuti al giorno di meditazione per contrastare stress, insonnia e per prevenire e, in alcuni casi, persino invertire il processo di declino cognitivo legato all'età. Kirtan Kriya è il nome della tecnica di medita
Il cioccolato fondente e la sua capacità di proteggere il cervello e la neuroplasticità
Il cioccolato fondente e la sua capacità di proteggere il cervello e la neuroplasticità
Uno stile di vita sano contribuisce al mantenimento delle funzioni cognitive sia nei giovani che negli anziani. Infatti, con gli anni, memoria, attenzione, concentrazione e velocità di elaborazione tendono a deteriorarsi
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2022 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x