Close
Home Chi siamo App Rimedi Naturali Shop Il nostro libro Vita sana
Natural Remedies Logo Rimedi Naturali Rimedi Naturali

Selenio, l'alleato che rinforza il sistema immunitario contro i virus

febbraio 03, 2022
Share on Facebook Share on Twitter Share on Whatsapp Share on Pinterest Email
Selenio, l'alleato che rinforza il sistema immunitario contro i virus

Perché il nostro sistema immunitario sia attivo e in salute e sia messo nelle migliori condizioni per far fronte ad ogni minaccia, anche quella rappresentata dal nuovo coronavirus, è importante non farsi mancare il selenio. Sembra, infatti, che il selenio possa contribuire a proteggere dal decorso grave della malattia e anche a contrastare l'eventuale formazione di varianti del virus. Questo emerge da una recentissima review pubblicata sulla rivista Nutrients grazie al lavoro di un team germanico (Schomburg et al, Nutrients, 2022).

L'importanza del selenio

Studi hanno avuto modo di appurare che, nelle terapie intensive, pazienti ricoverati per ogni tipo di malattia presentano un rischio maggiore di sviluppare complicazioni e sepsi in caso di carenza di selenio. Valori bassi di selenio sono collegati a un peggioramento del funzionamento del sistema immunitario, del sistema endocrino e anche del sistema nervoso centrale, facendo emergere l'importanza di questo minerale. Ma cosa può portare una diminuzione nei valori di selenio? Il selenio più diminuire nel nostro corpo in seguito a una dieta poco varia, per malattie croniche, infiammazioni, infezioni, gravidanza, ricoveri e convalescenze. Dato il ruolo del selenio nel buon funzionamento del sistema immunitario si è ipotizzato anche un ruolo protettivo nei confronti del nuovo coronavirus.

Selenio e nuovo coronavirus

E in effetti, è emerso che il selenio può giocare anche un ruolo essenziale nella lotta al coronavirus. I livelli di selenio possono presentarsi già ridotti in partenza, a causa, come accennato, di diverse condizioni, ma possono ulteriormente ridursi in seguito all'infezione virale e all'infiammazione che si genera nel corpo. Questa condizione è molto delicata in quanto una carenza di selenio può causare, anche in caso del nuovo coronavirus, un rischio aumentato di decorso severo. Il ruolo del selenio nei confronti del nuovo coronavirus, però, non si ferma qui e risulta ancora più affascinante. Infatti, è stato osservato che ambienti caratterizzati da carenza di selenio sono un terreno favorevole per la proliferazione del virus e la formazione di mutazioni e quindi di varianti.

Pertanto, assicurarsi corretti valori di selenio diventa determinante per il buon funzionamento delle nostre difese e per contrastare variazioni del virus, un grande pericolo in questa pandemia.

Avvertenze e conclusioni

Tuttavia, occorre prestare attenzione. Infatti, non si corre nessun rischio se l'apporto di selenio viene garantito da una dieta varia ed equilibrata e che includa anche alimenti contenenti questo minerale, come le noci del Brasile, uno degli alimenti con il più alto contenuto di selenio, ma anche frutti di mare, cereali integrali, aglio e uova.

Invece, quando si ricorre a integratori, soprattutto se la carenza di selenio non è stata diagnosticata, è possibile causare ancora più danni. Infatti, elevati valori di selenio possono, sul lungo periodo, causare resistenza all'insulina e aprire la strada al diabete. Quindi, chiedi sempre consiglio al tuo medico prima di iniziare ogni trattamento a base di selenio, mentre è sicuramente una buona scelta garantirsi un'alimentazione sana ed equilibrata, che possa apportare il selenio che il corpo necessita per funzionare al meglio.

Share on Facebook Share on Twitter Share on Whatsapp Share on Pinterest Email
Natural Remedies
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
App Rimedi Naturali: benessere, bellezza e salute
Lifestyle, dieta sana, cosmesi naturale
Remedies App Logo