Acqua – Perché è indispensabile

L’acqua è essenziale per tutti i processi che regolano la vita, dalla regolazione della temperatura corporea al trasporto di sostanze nutritive, quando sentiamo di avere sete abbiamo già perso 1-2% di acqua e si sentono i sintomi legati a disidratazione come mal di testa, stanchezza, calo del tono dell’umore, problemi a concentrarsi, stitichezza e fame.
Non c’è rimedio naturale più semplice ed efficace dell’acqua. L’acqua la troviamo ovunque, sgorga dai rubinetti di casa, la possiamo acquistare a poco prezzo in bottiglia eppure non ci diamo molta importanza. L’acqua è essenziale per il benessere del nostro organismo, questo liquido così prezioso ha il compito di portare le sostanze nutritive alle cellule e di trasportare scorie e tossine fuori dal nostro corpo, l’acqua regola la temperatura corporea mediante la sudorazione, fa da ammortizzatore ad organi come l’occhio o il cervello. Nonostante questo ruolo basilare dell’acqua spesso ci ricordiamo di bere solo quando sentiamo lo stimolo della sete, ma questo è tardi perché siamo già in una situazione di disidratazione. Illuminanti sono gli studi condotti nel 2012 da un gruppo di ricercatori americani dell’università del Connecticut e pubblicati su due riviste scientifiche, The Journal of Nutrition e British Journal of Nutrition. In questo studio si afferma che, nel momento in cui si sente lo stimolo della sete, si è già perso l’1-2% del volume di acqua corporea. Pensate che sia poco? Non lo è se consideriamo che nello stesso studio si afferma che gli effetti negativi legati alla disidratazione si registrano già con una perdita dell’1,5% di acqua corporea, con mal di testa, affaticamento e difficoltà di concentrazione, problemi di memoria e sullo stato di vigilanza. Ma altri sintomi legati a una scarsa idratazione possono essere la stitichezza e una sensazione di fame eccessiva, infatti il nostro cervello spesso scambia la sete per fame dal momento che entrambi questi stimoli sono regolati dagli stessi centri nervosi. Senza contare che negli anziani lo stimolo della sete è meno marcato e più facilmente vanno incontro a perdita di liquidi. Infine, una ricerca condotta da un team di studiosi francesi e pubblicata nel 2011 sulla rivista Diabetes care afferma che esiste una relazione tra l’apporto di acqua e rischio di sviluppare iperglicemia, in particolare, un aumento della quantità di acqua introdotta nel corpo svolge un ruolo preventivo per quanto riguarda l’aumento di zuccheri nel sangue. In questo articolo ci siamo limitati a descrivere l’importanza dell’acqua per la salute del nostro organismo, in un prossimo articolo entreremo nel dettaglio su quanta acqua bere e in che forma.
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

Potrebbero anche interessarti questi rimedi naturali

Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2020 - naturallifeapp.com Registered Brand 302018000008020
x
Home
Chi siamo
App
Rimedi naturali
Esercizi Yoga
Rimedi fai da te
Ricette Sane
Oli essenziali
Cerca
Il nostro libro
Shop