Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Cavolo di Pechino

Cavolo di Pechino

Ricco di vitamine, sali minerali, fibre e acido folico è anche una preziosa fonte di sostanze antiossidanti capaci di contrastare i tumori
Il cavolo di Pechino, conosciuto anche come cavolo cinese, nome scientifico Brassica rapa subsp pekinensis, famiglia delle Brassicaceae o Crucifere, è un ortaggio originario della regione del Beijing, Cina, ma al giorno d’oggi è diffuso un po’ in tutto il mondo dall’Europa all’America e Australia. Si presenta con una forma allungata e foglie a strati di colore verde chiaro. Come tutti gli ortaggi della famiglia delle crucifere anche questo tipo di cavolo contiene antiossidanti e glucosinolati, sostanze che la pianta sviluppa per proteggersi dalle aggressioni esterne. I glucosinolati non sono solo sostanze protettive indispensabili per la pianta ma anche per l’uomo. Infatti, quando mastichiamo questo ortaggio rompiamo i tessuti della pianta e questo innesca una reazione che porta alla formazione, partendo proprio dai glucosinolati, di altre sostanze chiamate isotiocianati, che hanno dimostrato una potente azione antitumorale, inducendo l’apoptosi, cioè la morte, delle cellule tumorali (Yun-xiang Zang et al, J Zhejiang Univ Sci B, Aug 2015). Non solo, in base a studi scientifici (Seong GU et al, Food Chem, May 2016), sono le foglie più esterne del cavolo di Pechino ad avere un’azione antiossidante più forte dal momento che proprio in queste foglie si trova il più alto contenuto di sostanze antiossidanti, che poi diminuiscono man mano che si procede verso le foglie più interne. Oltre a queste importantissime proprietà, il cavolo di Pechino apporta anche vitamine quali la C, gruppo B e A, acido folico, sali minerali come magnesio, ferro, fosforo, potassio, sodio e zinco oltre che fibre per supportare il buon funzionamento del tratto intestinale (USDA Database). E per quanto riguarda i modi con cui portare in tavola il cavolo di Pechino? Certamente una buona soluzione, che preserva anche tutti i nutrienti, è proporlo crudo in insalata dopo aver sminuzzato con le mani le sue foglie. Altrimenti, un’alternativa gustosa e sana è rappresentata da una veloce cottura sul wok fino a 8 minuti. Infatti, mentre la bollitura riduce la quantità di glucosinolati presenti, la cottura sul wok riesce a conservarli, come dimostrato da uno studio scientifico (Nugrahedi et al, Plant Foods Hum Nutr, Nov 2017).
AUTORE
Unisce la sua passione per uno stile di vita naturale e la sua formazione universitaria, è infatti laureata in fisica e ha il dottorato di ricerca in fisica, settore biofisica. Leggere articoli scientifici, documentarsi sulle ultime ricerche e testare nuovi metodi e ricette è quindi da sempre il suo lavoro, che, speriamo, di aver reso utile.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

Potrebbero anche interessarti questi rimedi naturali

Cavolo rosso
Cavolo rosso
Il cavolo rosso, o cavolo cappuccio rosso, appartiene alla famiglia delle brassicacee, chiamate anche crucifere per la forma a croce del loro fiore, insieme a broccoli, cavolfiori e cavolini di Bruxelles. Conosciuto per
Cavolo cappuccio
Cavolo cappuccio
Il cavolo cappuccio, nome scientifico Brassica oleracea var capitata, è una pianta della famiglia delle Brassicaceae o Crucifere caratterizzata da foglie lisce e ben chiuse che formano una palla, detta, appunto, cappucci
Cavolo nero
Cavolo nero
Il cavolo nero, nome scientifico Brassica oleracea convar. acephala var. palmifolia, è un tipo di ortaggio appartenente alla famiglia delle Crucifere molto utilizzato nella cucina italiana e il protagonista della famosa
Cavolo riccio verde
Cavolo riccio verde
Il cavolo riccio verde, noto come kale, non va confuso con il cavolo nero ed è un ortaggio della famiglia delle Brassicacee, la stessa di cavolo, cavolfiore e verza. Ha foglie verdi e ricce, uno stelo fibroso ed è caratt
Cavolo riccio verde, il superfood che tiene alla larga infiammazioni e degenerazioni cellulari
Cavolo riccio verde, il superfood che tiene alla larga infiammazioni e degenerazioni cellulari
Si presenta con foglie arricciate e di un bel colore verde brillante. Forse a prima vista non gli si dà l'importanza che merita ma in realtà il cavolo riccio verde è il re dei superfood. Iniziamo dicendo che è una prezio
INCI dei cosmetici, sai cosa ti spalmi Parte 18, Oxybenzone
INCI dei cosmetici, sai cosa ti spalmi Parte 18, Oxybenzone
Tu sai cosa ti spalmi su viso e corpo? Dal momento che capire i termini che vengono elencati nell’INCI, l’etichetta che, per legge, deve riportare tutti gli ingredienti usati in un prodotto cosmetico, è davvero difficile
Cosmesi naturale, piccoli e semplici rimedi fai da te contro la pelle opaca e spenta
Cosmesi naturale, piccoli e semplici rimedi fai da te contro la pelle opaca e spenta
Stanchezza, ansia e insonnia, ecco alcune cause di una pelle opaca e spenta. Ma esistono dei rimedi davvero efficaci per avere una pelle luminosa, con un colorito uniforme, senza macchie e dall’aspetto ringiovanito. E qu
Altea, uso cosmetico
Altea, uso cosmetico
L’altea, nome scientifico althaea officinalis, è una pianta della famiglia delle Malvaceae molto apprezzata in erboristeria e cosmetica per le sue proprietà emollienti, lenitive e calmanti. Per via interna l’altea trova
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2022 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x