Close
Home Chi siamo App Rimedi Naturali Shop Il nostro libro Vita sana
Natural Remedies Logo Rimedi Naturali Rimedi Naturali

Cioccolato fondente, il dolce che fa bene, ecco benefici, proprietà e avvertenze di questo alimento molto amato

ottobre 22, 2023
Share on Facebook Share on Twitter Share on Whatsapp Share on Pinterest Email
Cioccolato fondente, il dolce che fa bene, ecco benefici, proprietà e avvertenze di questo alimento molto amato

Fonte di antiossidanti, fibre e minerali, protegge il cuore, migliora l'umore, contrasta le infiammazioni e i processi di invecchiamento

Croc, le mani spezzano la tavoletta di cioccolato e portano alla bocca un quadratino. Il profumo affascinante ti avvolge ancora prima di stuzzicare le papille gustative. L'acquolina in bocca preannuncia la squisitezza che, lentamente, si scioglie, diventa cremosa e rilascia tutti i suoi aromi. Il cioccolato è un piacere per i sensi, ma quando lo gustiamo anche la nostra salute ne trae vantaggio. Oggi parliamo proprio delle proprietà del cioccolato sulla base delle più recenti ricerche scientifiche. Nel seguito faremo sempre riferimento al cioccolato fondente, con un contenuto in cacao di almeno il 70%.

Cioccolato, nutrienti

I processi di lavorazione a cui vengono sottoposte le fave del cacao per ottenere il cioccolato portano ad un'inevitabile riduzione dei suoi antiossidanti originariamente presenti. Tuttavia, il prodotto finale continua a caratterizzarsi per un interessante contenuto in composti fenolici, che conferiscono al cioccolato le proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e cardiovascolari per cui è noto (de Sousa Dias et al, Metabolites, 2023).

Non solo, il cioccolato fondente apporta fibre più che nella versione al latte. Per la maggior parte si tratta di fibre insolubili, utili a contrastare l'aumento di peso e il diabete tipo 2 (Katz et al, Antioxid Redox Signal, 2011). Il cioccolato fondente contiene magnesio, un minerale che aiuta a regolare il ritmo cardiaco e la pressione sanguigna e a rilassare i muscoli, apporta anche rame, ferro e potassio (Katz et al, Antioxid Redox Signal, 2011).

Cioccolato di lunga vita

Mangiare cioccolato allunga la vita, lo sapevi? Questa deliziosa notizia arriva da uno studio molto recente che ha mostrato che coloro che consumano da una a tre porzioni alla settimana di cioccolato, una porzione è circa 30 grammi di cioccolato, hanno un rischio ridotto di sviluppare malattie cardiovascolari e demenza con esito infausto (Sun et al, J Acad Nutr Diet, Jun 2023). Questa ricerca è in linea con un altro studio precedente, che aveva mostrato che, sul lungo periodo, coloro che consumano cioccolato almeno due volte a settimana hanno un rischio del 66% inferiore di sviluppare una malattia cardiaca fatale rispetto a coloro che non consumano il cioccolato (Katz et al, Antioxid Redox Signal, 2011).

Non solo, mangiare cioccolato almeno 1 volta a settimana protegge dal rischio di diabete, con una riduzione del 35% della probabilità di sviluppare questa malattia (Katz et al, Antioxid Redox Signal, 2011).

Cioccolato contro le infiammazioni

Il cioccolato fondente aiuta anche a contrastare l'infiammazione. In particolare, consumare 40 grammi di cioccolato fondente al 70%, tre volte alla settimana per 2 mesi, ha permesso di ridurre le sostanze pro infiammatorie circolanti. Questi risultati si sono osservati anche in persone con problemi ai reni e un elevato livello di infiammazione e radicali liberi (Ribeiro et al, Clin Nutr Espen, 2023). Se si mangia il cioccolato tutti i giorni bastano 20 grammi al giorno per ridurre al massimo i valori di sostanze pro infiammatorie circolanti (Ribeiro et al, Clin Nutr Espen, 2023).

Il drink della salute

Una bevanda preparata con 2,5 grammi di polvere di cacao e circa 40 grammi di frutti di bosco, dati da un misto tra mirtilli, lamponi e ribes rosso, ha mostrato di proteggere la salute del cuore grazie alla sinergia tra gli antociani dei frutti di bosco e i fenoli del cacao. In particolare, dopo 3 mesi di assunzione regolare di questo drink è stato possibile osservare un aumento del colesterolo buono HDL e una riduzione dei trigliceridi, ma anche una riduzione della pressione sanguigna diastolica (Garcia Cordero et al, Nutrients, 2023).

Il cioccolato fa venire il buon umore e contrasta il dolore

E poi mangiare cioccolato fa bene anche all'umore. Infatti, secondo uno studio scientifico, rispetto a coloro che consumano altri tipi di dolci e caramelle, coloro che hanno l'abitudine di assumere regolarmente cioccolato fondente hanno una probabilità più bassa di sperimentare depressione e solitudine e sono più felici. Questo si è osservato anche negli anziani (Katz et al, Antioxid Redox Signal, 2011). Per questa azione benefica sull'umore occorre ringraziare l'azione prebiotica del cioccolato fondente, capace cioè di supportare il microbiota intestinale e regolare l'umore (Shin et al, J Nutr Biochem, 2022). Infine, consumare cioccolato, senza esagerare, aiuta a sentire meno il dolore, soprattutto se di tipo muscolare, si ritiene per una sinergia tra l'aroma piacevole e l'azione degli antiossidanti (Hajati et al, PLoS One, 2023).

Cioccolato per la salute del cervello

Il consumo regolare di cioccolato fondente migliora la funzionalità cognitiva, anche nei giovani. Infatti, mangiare cioccolato fondente ha mostrato di ridurre i tempi di reazione e ha permesso di migliorare, fino a 6 volte, il linguaggio e la funzione esecutiva, che è l'insieme di capacità volte a pianificare e gestire il tempo, controllare le emozioni, usare le informazioni acquisite e risolvere problemi (Shateri et al, Phytother Res, 2023).

Il cioccolato fondente non fa ingrassare

Un consumo moderato, senza eccessi, di cioccolato fondente non fa ingrassare, anzi. Studi hanno dimostrato che l'aroma del cioccolato porta ad una sensazione di sazietà e ad una riduzione di un ormone, chiamato grelina. Un aumento di grelina è invece associato ad un aumento dell'appetito e della massa grassa (Katz et al, Antioxid Redox Signal, 2011).

Un solo cioccolato per tanti gusti

Una tavoletta di cioccolato fondente può essere resa ancora più gustosa se al cioccolato si aggiungono altri ingredienti, cosa che rende questo alimento ancora più sano, dal momento che si uniscono alle proprietà del cacao quelle degli ingredienti usati. Per esempio, l'aggiunta di more di gelso ha mostrato di rendere il cioccolato ricco di antociani, che sono potenti antiossidanti e antitumorali e aiutano a contrastare l'arteriosclerosi. E se al cioccolato fondente si unisce l'olivello spinoso il risultato è una sinergia antiossidante, mentre se viene aggiunta la melissa il prodotto supporta il sistema immunitario, protegge il fegato e i reni e contrasta il diabete. Il cioccolato fondente con la cannella è antidiabetico, contrasta le neurodegenerazioni, le malattie cardiovascolari e le degenerazioni cellulari (Samanta et al, Curr Res Food Sci, 2022). E non è finita qua. Ora sul mercato puoi anche reperire il cioccolato fondente con probiotici, una combinazione unica in cui il cioccolato fa da veicolo ai probiotici, capaci di proteggere il microbiota intestinale e contrastare le degenerazioni cellulari (Samanta et al, Curr Res Food Sci, 2022).

Cioccolato fondente, avvertenze

Il cioccolato fondente apporta importanti benefici ed è squisito. Proprio per questo il rischio è però di mangiarne troppo e questo non va bene! Occorre mangiare con moderazione il cioccolato, anche se fondente, e farlo soprattutto nelle ore di attività della giornata, evitando la sera. In questo modo non si ha aumento di peso e il sonno non viene disturbato. Infatti, il cioccolato contiene sostanze, quali caffeina e teobromina, che stimolano il sistema nervoso centrale e il cuore e quindi non sono adatte ad essere assunte prima di andare a dormire (Nisar et al, Cureus, 2019).

Share on Facebook Share on Twitter Share on Whatsapp Share on Pinterest Email
Natural Remedies
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
App Rimedi Naturali: benessere, bellezza e salute
Lifestyle, dieta sana, cosmesi naturale
Remedies App Logo