Fagiolini

Vitamine a sali minerali, antiossidanti, protezione per pelle e occhi, rinforzo del sistema immunitario, salute per le ossa e di aiuto per prevenire l’osteoporosi, rimedio in caso di stitichezza migliorano e velocizzano il transito intestinale, risultano molto digeribili e apportano poche calorie per questi motivi si prestano bene ad essere integrati nelle diete.
I fagiolini, chiamati anche cornetti, sono dei legumi, appartengono alla famiglia delle Fabaceae e altro non sono che il baccello immaturo della pianta Phaseolus vulgaris, il fagiolo che viene comunemente utilizzato in cucina. I fagiolini sono in primo luogo poco calorici, apportano infatti solo 18Kcal per 100 grammi, sono ricchi di vitamine, come la A, alcune vitamine del gruppo B, la C e la K, importante per i processi di cicatrizzazione delle ferite, e sali minerali, quali potassio, silicio, selenio, fluoro, magnesio e ferro. Contengono poi anche acido folico, importante in gravidanza. Ma le proprietà dei fagiolini non finiscono qui, questi legumi infatti sono ricchi di fibre che aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e, grazie ad un leggero effetto lassativo, risultano benefiche per la salute dell’intestino dal momento che velocizzano il transito di sostanze potenzialmente tossiche. I fagiolini contengono antiossidanti quali luteina e betacarotene, importanti per proteggere la vista e la pelle, contrastare i processi di invecchiamento e le infiammazioni, portare beneficio al sistema cardiocircolatorio e rafforzare il sistema immunitario. Poi, alcune sostanze contenute nei fagiolini quali silicio, calcio, vitamina A e K garantiscono la salute delle ossa e aiutano nella prevenzione all’osteoporosi. Per quanto riguarda la cottura, il consiglio è sempre di non cuocere troppo a lungo per evitare che preziose sostanze vadano perse, come metodo puoi scegliere di bollire i fagiolini per 4-5 minuti oppure, ed è sempre preferibile, puoi ricorrere alla cottura al vapore per circa dieci-quindici minuti. Una volta scolati i fagiolini possono essere conditi con un po’ di olio e accompagnare molti piatti primaverili ed estivi. I fagiolini non vanno consumati crudi in quando contengono una sostanza, la fasina, che risulta tossica ma che viene eliminata con la cottura.
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2020 - naturallifeapp.com Registered Brand 302018000008020
x
Home
Chi siamo
App
Rimedi naturali
Esercizi Yoga
Rimedi fai da te
Ricette Sane
Oli essenziali
Cerca
Il nostro libro
Shop