Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Fungo chaga

Fungo chaga

Vitamine e sali minerali, proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antitumorali provate da studi scientifici, supporta il sistema immunitario, utile in periodi di stress e affaticamento, contrasta i dolori articolari, la cistite, il raffreddore e problemi digestivi
Il fungo chaga, nome scientifico Inonotus obliquus, è un tipo di fungo che cresce generalmente sulla corteccia di alberi quali betulla ma anche faggio, quercia ed ontano in zone caratterizzate da un clima freddo come Siberia, Alaska e la parte nord del Canada. Il termine chaga deriva dalla parola russa utilizzata per indicare il fungo. Questo fungo, usato da secoli nei paesi asiatici, sta guadagnando fama grazie alle sue proprietà antiossidanti, utili a combattere i processi di invecchiamento, rughe e pelle spenta, adattogene, antinvecchiamento, antibiotiche e antivirali. In più, come provato da studi scientifici, il fungo ha anche un’azione antinfiammatoria (Choi SY et al, 2010, Journal of biomedicine and biotechnology). È capace di supportare il sistema immunitario, è ricco di vitamina B e D, sali minerali come rame, selenio, ferro, zinco, calcio, magnesio e potassio, risultando in questo modo utile in periodi di stress e affaticamento, aiuta a prevenire il raffreddore, le cistiti e i problemi digestivi. Non solo, il fungo chaga, grazie all’azione antinfiammatoria, contrasta i dolori articolari. In base ad una ricerca scientifica pubblicata nel 2016 sulla rivista Helyon da parte di un team della Showa University, Tokyo, Giappone (Arata et al.), sembra che l’estratto del fungo chaga abbia un effetto soppressivo nei confronti dei tumori impedendo la vascolarizzazione, che porterebbe nuovo nutrimento alle cellule malate. Possiamo citare anche lo studio del 2008 apparso sulla rivista World Journal of gastroenterology da parte di un team della Wonkwang University School of Medicine, Corea, in cui si nota che il fungo chaga è in grado di indurre l’apoptosi delle cellule malate in caso di tumore al fegato. Puoi trovare il fungo chaga in polvere nei negozi specializzati e nelle erboristerie, è sufficiente diluire un cucchiaino di questa polvere in un bicchiere di acqua tiepida e bere preferibilmente dopo i pasti da una a due volte al giorno. Tra i possibili effetti collaterali del fungo troviamo problemi intestinali e diarrea ma anche possibili allergie individuali. Dal momento che non esistono studi sulla sicurezza del fungo in gravidanza ed allattamento, evita di assumere il fungo chaga in questo periodo. Presta attenzione se soffri di diabete e stai prendendo dei farmaci in quanto il fungo potrebbe modificare il livello di zuccheri nel sangue. Se stai assumendo farmaci consulta sempre comunque il tuo medico di fiducia.
AUTORE
Unisce la sua passione per uno stile di vita naturale e la sua formazione universitaria, è infatti laureata in fisica e ha il dottorato di ricerca in fisica, settore biofisica. Leggere articoli scientifici, documentarsi sulle ultime ricerche e testare nuovi metodi e ricette è quindi da sempre il suo lavoro, che, speriamo, di aver reso utile.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

Potrebbero anche interessarti questi rimedi naturali

Reishi, il fungo dell’immortalità che migliora la respirazione
Reishi, il fungo dell’immortalità che migliora la respirazione
il reishi, nome scientifico Ganoderma lucidum, è un fungo che viene dal Giappone annoverato tra i funghi medicinali utilizzati da millenni dalla medicina tradizionale. Non per niente, infatti, è anche conosciuto come il
Orto e giardino, salute e relax Parte 1, basilico, pratoline e rosmarino
Orto e giardino, salute e relax Parte 1, basilico, pratoline e rosmarino
Prendersi cura del giardino o dell’orto, anche sul balcone, fa bene alla salute. Non solo perché così si ha una propria produzione di frutta, verdura, piante aromatiche o anche fiori per abbellire la casa, con pieno cont
Te bianco
Te bianco
Il tè bianco è un tipo di tè ottenuto dalla pianta Camelia sinensis, la stessa di tè verde e nero. Questa varietà viene prodotta esclusivamente dalle gemme ancora chiuse e tenerissime della Camelia sinensis ricoperte da
Grasso addominale, ecco gli alimenti da preferire per ridurre il girovita ma anche infiammazione e diabete tipo 2
Grasso addominale, ecco gli alimenti da preferire per ridurre il girovita ma anche infiammazione e diabete tipo 2
Il grasso non è tutto uguale. Occorre, infatti, prestare particolare attenzione al grasso viscerale più che a quello sottocutaneo. Il grasso viscerale circonda gli organi interni, come il fegato, e non è un tessuto inert
Quercia
Quercia
La quercia, grazie all’alto contenuto di tannini, ha proprietà cicatrizzanti e lenitive, utile quindi per ferite, ulcere e per trattare le emorroidi e le ragadi . La quercia vanta anche proprietà antiossidanti e astringe
Olio di semi di melograno
Olio di semi di melograno
Il melograno, Punica granatum, è una pianta appartenente alla famiglia delle Punicaceae. Produce dei frutti ricchi di proprietà benefiche sia per la salute che per la bellezza. In questo post vedremo cosa può fare il mel
Bryonia
Bryonia
La bryonia, nome scientifico Bryonia alba, è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee. Se le bacche della pianta risultano tossiche con effetti quali vomito o diarrea dalla tintura madre o
Grasso viscerale e obesità, le ultime novità dalla scienza
Grasso viscerale e obesità, le ultime novità dalla scienza
Seguiamo una dieta poco varia e ricca di grassi e zuccheri, ci muoviamo poco, conduciamo vite stressanti. Tutto questo contribuisce a sbilanciare il bilancio energetico, in altre parole l'energia che immettiamo nel corpo
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2022 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x