Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Gelato, un alimento che sostituisce un pasto o solo un peccato di gola?

Gelato, un alimento che sostituisce un pasto o solo un peccato di gola?

Il gelato fa bene all’umore, è fresco e gustoso ma occorre tenere in considerazione che è molto calorico, contiene poche proteine e zero fibre e potrebbe peggiorare l’acne
Einstein adorava il gelato. Peccato però che il suo gelato finisse inesorabilmente sulla maglietta o anche per terra. Infatti, come raccontò l’astronauta Charles Pete Conrad in un’intervista ad Oriana Fallaci riportata nel libro Se il sole muore, il grande scienziato amava mangiare il gelato, alla fragola, camminando o saltando. Il gelato è da sempre la gioia di bambini e adulti, ce lo concediamo per tirarci su di morale, per festeggiare, per rinfrescarci e a volte anche per sostituire il pranzo. Ma il gelato può essere considerato alla stregua di un piatto di pasta? Quali sono le sue proprietà? Vediamo di capire meglio!

Gelato, valori nutritivi

Si fa presto a dire gelato ma basta andare dal gelataio sotto casa o al supermercato per rendersi conto che la scelta spazia tra gelati artigianali o industriali, con poco zucchero, con pochi grassi, con sciroppo o senza, con frutta fresca o granella di cioccolato e chi più ne ha più ne metta. In linea generale, il gelato contiene carboidrati, intorno al 20%, ma questi possono anche superare di molto questo valore, proteine, circa 3%, grassi, tra il 10 e il 20%, zucchero, che è importante perché la crema ghiacci, puoi trovarlo in una quantità che si attesta intorno al 20%, meno se il gelato è a ridotto contenuto di zuccheri, colesterolo, ma anche calcio, sodio e potassio (FDA Database). Il gelato non apporta fibre. Le calorie per 100 grammi di prodotto variano tra 170 e 220 Kcal a seconda che il gelato contenga meno grassi e zucchero o, al contrario, sia più cremoso, caratteristica associata ad un contenuto maggiore di grassi e zuccheri (FDA Database). Da considerare quindi che i gelati venduti come light in realtà apportano un numero di calorie che non si differenzia molto dai gelati normali o anche più soffici. I gelati preparati con latte fresco sono rari e di qualità ma è ancora possibile trovarli, spesso adesso il latte fresco viene sostituito dal latte in polvere, possono comparire la panna ma anche oli vegetali e grassi idrogenati, presenti soprattutto nei gelati industriali. Vista la presenza di latte, sia fresco che in polvere, e della panna il gelato contiene lattosio, a meno che in etichetta non venga dichiarato il contrario, attenzione quindi in caso di intolleranza al lattosio. I gelati possono contenere anche frutta, cacao, frutta secca, coloranti, sciroppo di glucosio e altri additivi per conferire sapore ma anche per emulsionare e rendere stabile il composto.

Gelato bio e vegan, sono meglio?

L’idea che bio sia sempre sinonimo di sano va ridimensionata. Certo, in un gelato biologico gli aromi devono essere naturali e la farina di semi di carrube è l’ingrediente preferito per stabilizzare il gelato, però il gelato bio può contenere lattosio, proprio come un gelato normale ed è preparato sempre con zuccheri e grassi. E per quanto riguarda il gelato vegano? Anche in questo caso non è detto che si finisca meglio, infatti possono venire utilizzati grassi idrogenati, collegati ad un rischio aumentato di sviluppare malattie cardiache, diabete e obesità, occorre quindi sempre leggere l’etichetta (Dhaka et al, J Food Sci Technol., 2011).

Gelato, un peccato di gola che però porta buon umore

Il gelato si può mangiare, non è un alimento che va evitato assolutamente, ma dovrebbe essere considerato a tutti gli effetti un premio, una coccola, da inserire ogni tanto nella propria dieta. Infatti, come abbiamo visto, risulta povero di proteine e fibre e molto calorico e quindi difficilmente può sostituire un pasto. Non solo, quando mangiato in grandi quantità e in persone predisposte potrebbe peggiorare l’acne (Ismail et al, BMC Dermatol., 2012). Ma fa bene all’umore, questo sì. Infatti, come testimoniato da una ricerca scientifica (Casas et al, Clin Transl Oncol, 2012), mangiare il gelato contrasta l’ansia e la depressione. Questo è stato osservato in persone malate per cui il gelato è diventato una gratificazione, ma si applica a tutti noi!
AUTORE
Unisce la sua passione per uno stile di vita naturale e la sua formazione universitaria, è infatti laureata in fisica e ha il dottorato di ricerca in fisica, settore biofisica. Leggere articoli scientifici, documentarsi sulle ultime ricerche e testare nuovi metodi e ricette è quindi da sempre il suo lavoro, che, speriamo, di aver reso utile.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

Potrebbero anche interessarti questi rimedi naturali

Marmellata, da prodotto voluttuario ad alimento genuino e salutare
Marmellata, da prodotto voluttuario ad alimento genuino e salutare
Vuole la leggenda che Maria de Medici, trasferitasi in Francia in seguito al matrimonio con Enrico IV, iniziò ad avere problemi di salute per una carenza di vitamine. Subito uomini della corte vennero mandati in Sicilia
Pizza, non solo piacere per i sensi ma anche un alimento benefico per la salute
Pizza, non solo piacere per i sensi ma anche un alimento benefico per la salute
Alzi la mano che non si è sentito almeno un po' sollevato, dopo una dura giornata di lavoro, quando si è trovato davanti a una pizza fragrante e fumante? Eh sì, perché la pizza è da sempre sinonimo di gusto, allegria e s
Senna
Senna
La Cassia Angustifolia, conosciuta anche con il nome di senna, è una pianta della famiglia delle Leguminose o Fabaceae. La senna ha proprietà lassative, risultando utile in caso di stitichezza ed emorroidi. Questo effett
Anice
Anice
L’anice è una pianta proveniente dall’Oriente e comprende principalmente tre varietà: l’anice verde, il più usato in cucina e come rimedio naturale, a questo ci riferiamo nell’articolo, stellato e pepato. L’anice vanta p
Rosa Gallica
Rosa Gallica
La rosa gallica, o rosa comune o ancora rosa rossa comune, oltre a farsi ammirare per la sua bellezza e il suo colore ha anche importanti proprietà curative per il benessere del corpo. Puoi raccogliere i petali della ros
Aparine
Aparine
L’aparine, nome scientifico Gallium Aparine, è una pianta appartenente alla famiglia delle Rubiaceae, la stessa dell’asperula, ed è caratterizzata da un tipico fusto peloso e per questo ribattezzata attaccamani. Come rim
Olio di mandorle dolci
Olio di mandorle dolci
L’olio di mandorle dolci è un olio vegetale ottenuto, come appunto suggerisce il nome, dalla spremitura a freddo delle mandorle dolci, i semi del Prunus dulcis. Questo olio, grazie alla presenza di acidi grassi insaturi
Alga kombu
Alga kombu
L’alga kombu è un’alga marina bruna appartenete alla famiglia delle Laminariaceae. L’alga kombu apporta vitamine, tra cui la A, gruppo B e C, sali minerali come magnesio, fosforo, potassio e calcio, ma soprattutto si car
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2022 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x