NaturalRemedies1NaturalRemedies2

INCI dei cosmetici, sai cosa ti spalmi Parte 16, le microplastiche

Cosa

le microplastiche vengono aggiunte a scrub corpo e viso, maschere, bagnoschiuma e dentifrici per conferire al prodotto un’azione esfoliante, tuttavia le microplastiche sono molto inquinanti e possono causare gravi danni al Pianeta e alla nostra salute

Come

I cosmetici per la bellezza di pelle e capelli spesso contengono sostanze irritanti e dannose, lo stiamo apprendendo dagli articoli dedicati all’INCI dei cosmetici, l’etichetta che, per legge, deve riportare tutte le sostanze inserite in creme, shampoo, scrub, dentifrici e lozioni. Imparare quindi a leggere questa etichetta e riconoscere le sostanze da evitare o, al contrario, da preferire, può essere un grande aiuto per la propria salute, dal momento che alcune sostanze possono danneggiare la pelle o superare la sua barriera e riversarsi nell’organismo interferendo con gli ormoni corporei, e per la salute della Terra. Oggi parliamo delle microplastiche.

Microplastiche – Le microplastiche sono particelle plastiche, generalmente di aspetto granulare con una dimensione inferiore ai 5 mm (Kazmiruk et al, PLoS One, May 2018). Compaiono negli scrub corpo e viso ma anche nei bagnoschiuma che promettono una pelle rigenerata al primo utilizzo e persino nei dentifrici dal momento che queste particelle molto piccole funzionano da esfolianti. Quando però il prodotto applicato viene sciacquato vengono rimosse anche queste particelle, che sono così piccole da sfuggire ad ogni filtro, si riversano nelle tubature e raggiungono l’acqua di fiumi e mari inquinandola e contaminando gli esservi viventi che ci vivono. E queste microplastiche arrivano poi anche sulla nostra tavola attraverso i pesci, che ingeriscono queste particelle, e persino attraverso il sale che usiamo per condire le pietanze (Wagner et al, Environ Sci Eur, Jul 2014 – Ji-Su Kim et al, Environmental Science and Technology, Oct 2018 ). Ma possono anche arrivare a noi in modo più diretto quando per esempio, lavandoci i denti, ingoiamo un po’ di dentifricio e quindi … di microplastiche, che possono avere un impatto sulla salute. Infatti, come ipotizzato dagli scienziati, le microplastiche nel corpo umano possono innescare processi infiammatori, alterare il microbiota intestinale, cioè la flora batterica dell’intestino, compromettere il sistema immunitario (Smith et al, Curr Environ Health Rep, Aug 2018). L’unione Europea ha approvato la proposta, non vincolante, di bandire le microplastiche dai cosmetici a partire dal 2020, e infatti in Italia, proprio dal 2020, verrà imposto per legge lo stop alla produzione e alla commercializzazione di cosmetici e detersivi contenenti microplastiche, un passo molto importante se si considera che l’Italia produce il 65% dei prodotti di make up e dei cosmetici a livello mondiale. Un divieto analogo è già entrato in vigore in Gran Bretagna, negli Stati Uniti, in Canada e in Nuova Zelanda. Intanto però, nell’attesa che tutte le ditte di produzione di cosmetici si adeguino, puoi aiutare anche tu a proteggere la tua salute e quella del Pianeta evitando i prodotti che contengono microplastiche. Esistono diversi tipi di microplastiche, vediamo i nomi più comuni che possono comparire nell’INCI, Polyethylene, tra le sostanze più frequenti utilizzate nei cosmetici, Polypropylene, Polyethylene Terephthalate, Polymethyl methacrylate, Nylon, Butylene/ethylene/styrene copolymer, Poliuretano.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

App Rimedi Naturali

L'app di benessere, bellezza e salute
Natural Remedies App Logo

Ultimo video blog

Ultimo esercizio yoga

HOMEChi siamoAppRimedi naturaliYogaRimedi fai da teCercaPrivacy Policy