Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Mastiha

Mastiha

Azione protettiva sullo stomaco e l’intestino, di aiuto in caso di ulcera, infiammazioni della mucosa gastrica, cattiva digestione e reflusso, contribuisce ad abbassare il colesterolo e protegge il fegato
La mastiha, o mastika, è una resina vegetale ottenuta dagli alberi di lentisco, nome scientifico Pistacia lentiscus (L.) var. chia. Il lattice che fuoriesce dai tronchi di queste piante si solidifica a contatto con l’aria diventando una resina dura a forma di gocce che spesso vengono chiamate le lacrime di Chio, dal nome dell’isola greca dove vengono coltivati i lentischi da cui si estrae la mastiha. Pensa che della mastiha e delle sue proprietà curative hanno parlato Erodoto, lo storico greco del V secolo a.C., Galeno e Dioscoride, due medici dell’antichità, mentre al giorno d’oggi diversi studi scientifici si sono focalizzati sulle proprietà salutari di questa resina. Vediamo di capire meglio.

Mastiha, proprietà

Questa resina è un concentrato di composti benefici, tra cui fenoli, fitosteroli e terpeni che le conferiscono proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. La mastiha, in particolare, risulta davvero benefica per la salute del tratto gastrointestinale. Infatti, questa resina è riconosciuta dall’agenzia europea per i medicinali come rimedio naturale in caso di dispepsia, o cattiva digestione (Papada et al, Antioxidants, 2019). Non solo, la mastica protegge la salute del microbiota, e cioè l’insieme dei batteri che costruiscono la flora intestinale, e del fegato risultando di aiuto in caso di fegato grasso e riducendo i livelli di ALT nel sangue, e cioè di quegli enzimi che, se in quantità elevate, indicano un danno al fegato (Kannt et al, Mol Nutr Food Res, 2019). Gli studi scientifici hanno anche osservato che la mastiha contrasta l’azione dell’Helicobacter pylori, una delle cause principali dell’ulcera gastrica (Paraschos et al, Curr Med Chem, 2012). E come dimenticare l’azione della mastiha sull’igiene orale, infatti è stato osservato che masticare questa resina aiuta a ridurre la formazione di placca sui denti e la proliferazione batterica nella saliva (Takahashi et al, J Periodontol, 2003). Infine, la mastiha agisce anche abbassando il colesterolo e i trigliceridi e aiutando a tener sotto controllo la glicemia (Georgiadis et al, J Med Food, 2015 – Kartalis et al, Eur J Prev Cardiol, 2016).

Mastiha, usi

Pertanto, la mastica aiuta a prevenire le infiammazioni allo stomaco, è di aiuto in caso di ulcera ma anche di reflusso. Protegge la salute della bocca e del cuore. Se riesci a trovare le perle di mastiha, si acquistano online, puoi masticare una goccia come un chew gum. Altrimenti è possibile trovare le compresse di mastiha da assumere con un bicchiere di acqua prima dei pasti e fino a risoluzione dei sintomi.
AUTORE
Unisce la sua passione per uno stile di vita naturale e la sua formazione universitaria, è infatti laureata in fisica e ha il dottorato di ricerca in fisica, settore biofisica. Leggere articoli scientifici, documentarsi sulle ultime ricerche e testare nuovi metodi e ricette è quindi da sempre il suo lavoro, che, speriamo, di aver reso utile.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

Potrebbero anche interessarti questi rimedi naturali

Serpillo
Serpillo
Il serpillo, chiamato anche timo cedrato o timo selvatico, cresce spontaneo in zone molto soleggiate ai margini dei boschi o nei prati. Appartiene alla famiglia delle Lamiaceae e presenta proprietà molto simili a quelle
Broccolo
Broccolo
I broccoli sono ricchi di sali minerali, quali calcio, ferro, fosforo e potassio, e vitamine, come la vitamina C e vitamine del gruppo B. Oltre a questo i broccoli contengono sulforafano, una preziosa sostanza che, seco
Bardana
Bardana
La bardana, nome scientifico Arctium lappa, è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae di cui si usa la radice come potente rimedio naturale. L’uso della bardana come pianta medicinale ha una grande tradizi
Acido ialuronico, segreto di bellezza
Acido ialuronico, segreto di bellezza
Cosa fa invecchiare la pelle? Negli anni e a causa di agenti esterni, soprattutto raggi UV, fumo di sigaretta ed inquinamento, i tessuti cutanei tendono a perdere idratazione e quindi acqua, che invece garantisce tono, e
Acai
Acai
Le bacche di acai sono dei piccoli frutti blu provenienti dall’Amazzonia. Sono ricchi di antiossidanti, vitamina C, che rinforza il sistema immunitario, sali minerali quali calcio, potassio e fosforo e steroli vegetali
Asparagi
Asparagi
Asparagus officinalis, l’asparago, è una pianta medicinale della famiglia delle Liliacee. Le sue proprietà sono note fin dall’antichità, infatti Galeno lo consigliava per la sua attività diuretica, oggi sappiamo che si p
Rigenera il cervello Parte 2, le scelte a tavola e la dieta che protegge la mente
Rigenera il cervello Parte 2, le scelte a tavola e la dieta che protegge la mente
Per molto tempo si è ritenuto che il cervello non potesse rigenerarsi e che fosse statico. Quando un collegamento tra neuroni moriva non poteva più essere rimpiazzato. Tuttavia, negli ultimi anni e grazie alla ricerca sc
Antiossidanti Parte 1, i radicali liberi e gli antiossidanti
Antiossidanti Parte 1, i radicali liberi e gli antiossidanti
Gli antiossidanti sono delle sostanze molto potenti e benefiche legate ad una domanda, perché invecchiamo? Per trovare la risposta bisogna andare indietro fino al 1956 quando il dottor Denham Harman, americano, accusò i
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2022 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x