Oil pulling

Azione disintossicante, aiuta a contrastare la formazione di placca e carie e risulta utile in caso di gengiviti, mal di testa, emicranie, eczemi, dermatiti, problemi di stomaco e di intestino, fortifica denti e gengive, riduce i sanguinamenti gengivali.
È stato il medico russo F. Karach a presentare per la prima volta al mondo occidentale la tecnica dell’oil pulling, il procedimento della medicina ayurvedica che ha lo scopo di rinforzare denti, gengive e mandibola, migliorare la salute del cavo orale e ringiovanire il viso. Anche se in India l’oil pulling è noto da secoli, la sua diffusione negli altri paesi si deve al medico Karach, che, negli anni 90, presentò l’oil pulling durante un convegno di oncologi e batteriologi dell’Accademia delle Scienze Russa. Come funziona questa tecnica? Almeno una volta al giorno, in genere la mattina a digiuno appena svegli, in quanto, durante la notte, in seguito ai normali processi di disintossicazione del corpo, batteri e tossine si sono accumulati su lingua e cavo orale, ma anche qualche ora dopo i pasti principali se si ha tempo, si assume un cucchiaio di olio di sesamo, di girasole o di cocco e, senza ingoiarlo, si iniziano a fare sciacqui in bocca, spingendo l’olio sui denti, tra i denti e sulle gengive per dieci, quindici minuti. Poi si sputa e si sciacqua la bocca con acqua. L’olio ha la funzione di catturare le tossine e i batteri lasciando così la bocca più sana. Secondo il medico russo Karach, che ha condotto diverse ricerche sull’oil pulling, questo porta ad una riduzione del numero di batteri che causano la carie e l’alitosi, non solo, aiuterebbe ad eliminare la placca e porterebbe beneficio anche in caso di mal di denti, sanguinamento delle gengive, mal di testa, gengiviti, problemi intestinali e di stomaco come anche intossicazioni, eczemi ed orticarie. Negli anni sono stati effettuati diversi studi scientifici allo scopo di provare l’efficacia dell’oil pulling, un esempio è la ricerca pubblicata nel 2009 sulla rivista Indian Journal of dental research che ha osservato come la pratica dell’oil pulling eseguito con olio di sesamo abbia ridotto, dopo dieci giorni, il numero di batteri della placca e la placca stessa. Uno studio molto recente, pubblicato nel 2017 sulla rivista Journal of clinical and diagnostic research da parte di un gruppo di scienziati indiani, ha osservato come l’olio di cocco sia efficace nel controllare i livelli di placca dentale mentre la review pubblicata nel 2017 sulla rivista International Journal of health science, oltre a riportare l’efficacia degli oli di sesamo, girasole e cocco nella riduzione di placca, carie e gengiviti, ricorda anche l’effetto benefico in caso di mal di testa, emicranie ed eczemi. Per poter eseguire la tecnica dell’oil pulling cerca di utilizzare solo oli di provenienza biologica e spremuti a freddo.
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

Potrebbero anche interessarti questi rimedi naturali

Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2020 - naturallifeapp.com Registered Brand 302018000008020
x
Home
Chi siamo
App
Rimedi naturali
Esercizi Yoga
Rimedi fai da te
Ricette Sane
Oli essenziali
Cerca
Il nostro libro
Shop