Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Sani in cucina, la ceramica e il rischio dato dal rilascio di piombo

Sani in cucina, la ceramica e il rischio dato dal rilascio di piombo

La ceramica è sicura per contenere gli alimenti? Vediamo di capire in quali casi può rilasciare il piombo e quali conseguenza ha il piombo sulla salute
La salute nel piatto… ma questo non si riduce solo a quali cibi decidiamo di servire e a come li cuciniamo. Anche i materiali con cui i cibi entrano in contatto possono fare la differenza. In particolare, occorre prestare un po’ di attenzione ai piatti e alle ciotole che si usano. Oggi parliamo della ceramica e del rischio di contaminazione da piombo.

La ceramica

La ceramica viene spesso scelta sotto forma di piatti o ciotole per decorare casa o come contenitore dei cibi. È facile da mantenere, colorata e ornamentale. Generalmente, la ceramica è prodotta con argille e poi, soprattutto se deve contenere alimenti, viene smaltata in modo da sigillare i pori. Questo strato sottile smaltato può contenere piombo in modo da facilitare la fusione delle varie particelle che compongono lo smalto. Se la ceramica viene prodotta in modo corretto, e quindi viene esposta alla giusta temperatura, né troppo bassa né troppo alta, e per il giusto periodo di tempo, questo fa sì che il piombo sia inglobato nel prodotto finale e difficilmente verrà ceduto all’alimento. Qualora questo dovesse capitare stiamo parlando di quantità davvero troppo piccole per risultare un rischio (Fonte FDA, Food and drug administration). Tuttavia, al giorno d’oggi, è possibile trovare ceramiche prodotte senza piombo, in questo caso viene generalmente indicato in etichetta. Negli altri casi, ormai diversi Paesi tra cui l’Unione Europea e gli Stati Uniti hanno stabilito dei limiti per quanto riguarda il piombo che può essere ceduto agli alimenti rendendo le ceramiche contenitori certamente più sicuri.

Ceramica e piombo

Può capitare però, soprattutto con ceramiche di vecchia produzione, o la cui origine non è certa o comunque che risultano importate da paesi in cui non valgono le stesse regole per la salute, che la ceramica rilasci livelli di piombo superiori al consentito. Questo può capitare soprattutto in presenta di decorazioni di colore giallo, rosso o arancio e se nel contenitore in ceramica viene messo un cibo molto caldo o acido, come spremute, salse di pomodoro o vino (de Mejia et al, Arch Environ Contam Toxicol, 1996). In caso di cibi secchi e freddi il rischio è minore.

Il piombo e i danni che può fare alla salute

Il piombo è un metallo pesante. Se il piombo viene introdotto nel corpo in piccolissime quantità non c’è rischio per la salute. Però, in caso di esposizione ad alti livelli o, cosa più probabile, in caso di esposizione per un lungo periodo di tempo è possibile che avvenga un’intossicazione. L’intossicazione da piombo può causare problemi cardiovascolari, ipertensione e squilibri nella sintesi nell’emoglobina, causando anemia, e nel metabolismo della vitamina D. Non solo, può anche interferire con il funzionamento del fegato e dei reni (Rebeniak et al, Rocz Panstw Zakl Hig, 2014 – Fralick et al, CMAJ, 2016). In più, il piombo è anche neurotossico, soprattutto nei bambini (Diaz Ruiz et al, Nutr Neurosci, 2017).

Ceramica, conclusioni

Pertanto, visto quanto affermato nei paragrafi precedenti, è importante usare piatti e contenitori in ceramica la cui origine sia certa e che provengano da Paesi, come l’Unione Europea o gli Stati Uniti, in cui valgono le leggi per il rilascio di piombo. In più, è bene che piatti e ciotole riportino in etichetta che sono adatti a contenere alimenti. Se la provenienza non è certa, meglio evitare di usare piatti con decorazioni di colore giallo, rosso o arancio che generalmente sono prodotte con il piombo. Ed è bene evitare anche di tenerci cibi acidi e caldi. Quel tipo di piatti è comunque preferibile appenderlo al muro!
AUTORE
Unisce la sua passione per uno stile di vita naturale e la sua formazione universitaria, è infatti laureata in fisica e ha il dottorato di ricerca in fisica, settore biofisica. Leggere articoli scientifici, documentarsi sulle ultime ricerche e testare nuovi metodi e ricette è quindi da sempre il suo lavoro, che, speriamo, di aver reso utile.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!

Potrebbero anche interessarti questi rimedi naturali

Sani in cucina, il microonde
Sani in cucina, il microonde
Il microonde è uno degli elettrodomestici probabilmente più diffusi nelle cucine di tutto il mondo. Tuttavia, molto si è parlato riguardo alla sua sicurezza, avanzando l’ipotesi che possa rilasciare radiazioni o danneggi
Sani in cucina, la cottura alla griglia, consigli e avvertenze
Sani in cucina, la cottura alla griglia, consigli e avvertenze
Una grigliata in giardino o sul terrazzo ed è subito estate e spensieratezza. Tuttavia, quando si grigliano i cibi occorre prestare attenzione, soprattutto se si è interessati a seguire una dieta sana. La griglia, infatt
Sani in cucina, i taglieri e il rischio di contaminazioni
Sani in cucina, i taglieri e il rischio di contaminazioni
Possiamo amare o odiare la cucina, possiamo essere dei cuochi provetti o addentrarci in questa stanza della casa solo se costretti, in ogni caso, sia che prepariamo dei manicaretti che una veloce insalata c’è uno strumen
Sani in cucina, le alternative allo zucchero bianco Parte 2, miele, xilitolo, aspartame e sciroppo di mais
Sani in cucina, le alternative allo zucchero bianco Parte 2, miele, xilitolo, aspartame e sciroppo di mais
Un caffè al bar, una confezione surgelata di pizza o una merendina, alimenti così diversi ma che hanno in comune un ingrediente immancabile, lo zucchero bianco. Il continuo consumo di zucchero è però collegato ad un risc
Sani in cucina, le alternative allo zucchero bianco Parte 1, stevia, sciroppo d’agave e zucchero di cocco
Sani in cucina, le alternative allo zucchero bianco Parte 1, stevia, sciroppo d’agave e zucchero di cocco
Lo zucchero bianco è probabilmente uno degli ingredienti più utilizzati e anche più pericolosi nell’alimentazione occidentale. Oltre allo zucchero che spesso aggiungiamo per dolcificare dessert e caffè, nel corso della g
Sani in cucina, le tossine nascoste
Sani in cucina, le tossine nascoste
Con il Natale si acquistano alimenti in grandi quantità in vista di cenoni e pranzi. Tra gli ingredienti che più troviamo nel carrello della spesa in questo periodo, per preparare patè, salse e dolci, c’è sicuramente la
Natural beauty, bagno capillare per capelli sani e luminosi
Natural beauty, bagno capillare per capelli sani e luminosi
Il bagno capillare è un trattamento per il cuoio capelluto e risulta un ottimo rimedio in caso di forfora, prurito, psoriasi, dermatite ma anche capelli secchi e sciupati. Consiste nello spalmare un olio vegetale, che pu
Natural beauty, come avere capelli sani e luminosi
Natural beauty, come avere capelli sani e luminosi
La bellezza dei capelli passa dalla loro salute. Una normale ed equilibrata produzione di sebo protegge il cuoio capelluto e i capelli, che sono luminosi e soffici, noi non siamo tormentati da pruriti e irritazioni e le
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2022 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x