Slow cosmetique, i migliori rimedi naturali in caso di scottature

Camomilla, tè, calendula, olio di cocco e aloe, ecco i migliori rimedi naturali in caso di scottature, dall’azione cicatrizzante, lenitiva e antinfiammatoria.
Una bella giornata trascorsa al mare, in montagna o sul balcone di casa ed ecco che la pelle appare arrossata e calda. Cosa fare in caso di scottatura? Certo, il sole andrebbe evitato nelle ore centrali della giornata e si dovrebbe sempre usare una crema protettiva, ma una volta che il danno è fatto, come correre ai ripari? Vediamo i migliori rimedi naturali che possono venire in nostro aiuto in caso di scottature, sempre ispirandoci ai principi della slow cosmetique, il movimento nato in Belgio che si propone l’obiettivo di riportare al centro le necessità della pelle con pochi e semplici ingredienti, sempre naturali.

Aloe vera

Ecco un buon motivo per coltivare in casa una piantina di aloe vera. Le foglie di questa pianta succulenta, infatti, sono piene di un gel speciale dalla provata azione lenitiva, rinfrescante, cicatrizzante e antinfiammatoria, utile per tutti i tipi di bruciatura, sia quella causata dal sole che termica (Korac et al, Pharmacogn Rev, 2011 – Guerra et al, StatPearls Publishing, 2020). Incidi una foglia di aloe e applica il suo gel sulla parte della pelle scottata.

Camomilla, tè nero e tè verde

Sia un infuso di camomilla che di tè nero o verde possono aiutare in caso di pelle scottata. Il tè nero contiene, infatti, acido tannico, teobromina e catechine, che, si ritiene, aiutino a lenire una scottatura e a stimolare i processi di riparazione dei tessuti. Non solo, grazie all’azione antiossidante, il tè nero contribuisce a prevenire i danni al DNA che i raggi solari possono indurre (Korac et al, Pharmacogn Rev, 2011). Il tè verde è antinfiammatorio e antiossidante, agisce quindi contrastando i danni causati dal sole ma anche lenendo l’infiammazione dei tessuti e l’eritema provocato da un’eccessiva esposizione solare (Korac et al, Pharmacogn Rev, 2011). La camomilla è antinfiammatoria e viene usata per lenire le irritazioni della pelle ma anche le scottature (Srivastava et al, Mol Med Report., 2011). Sia per la camomilla che per i due tipi di tè prepara un normale infuso, lascia quindi raffreddare e immergi una garza. Usa per fare impacchi sulla parte di pelle scottata.

Olio di cocco

L’olio di cocco è antinfiammatorio, emolliente e idratante, aiuta a contrastare prurito e pelle secca che spesso accompagnano una scottatura (Verallo-Rowell et al, Dermatitis, 2008). Non solo, l’olio di cocco è ottimo per riparare la barriera cutanea danneggiata, è anti age e cicatrizzante (Tzu-Kai Lin et al, Int J Mol Sci, 2018). Applica quindi una noce di olio di cocco sulla pelle dopo la doccia, quando la pelle è umida. Magari con l’aggiunta di una goccia di olio di tea tree, che, come dimostrato, è antisettico e lenitivo. Tea tree agisce aumentando il flusso di sangue nei capillari, che, così, portano maggiore nutrimento alla pelle danneggiata dalla scottatura (Korac et al, Pharmacogn Rev, 2011).

Calendula

I fiori di calendula sono un ottimo rimedio in caso di scottature, e, in generale, bruciature (Tabassum et al, Pharmacogn Rev., 2014). In questo caso puoi usare la pomata o l’oleolito di calendula. Questi prodotti possono essere acquistati nei negozi specializzati oppure possono anche essere autoprodotti. Nella sezione video blog puoi vedere come preparare passo passo la pomata di calendula secondo l’antica ricetta della nota erborista Maria Treben.
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2020 - naturallifeapp.com Registered Brand 302018000008020
x
Home
Chi siamo
App
Rimedi naturali
Esercizi Yoga
Rimedi fai da te
Ricette Sane
Oli essenziali
Cerca
Il nostro libro
Shop