Menu
Natural Home Remedies healthy recipesNatural Home Remedies healthy lifestyle
Tè mu

Tè mu

Azione sinergica delle erbe che compongono questa miscela, utile in caso di problemi digestivi, debolezza del sistema immunitario, stanchezza, diabete
Il tè mu non è un tipo particolare di tè ma una miscela di erbe e radici capaci di tonificare il corpo e stimolare il sistema immunitario e la digestione, proteggere fegato e reni, contrastare la ritenzione idrica, la febbre, le emorroidi e l’acne. Questa miscela è stata ideata negli anni 50 dal giapponese Georges Ohsawa, considerato il padre della macrobiotica, e comprende dai 9 ai 16 ingredienti che apportano, ognuno, importanti proprietà salutari per diverse problematiche e che agiscono in sinergia offrendo benefici a tutto l’organismo. Vediamo cosa comprende la miscela originale e l’azione delle erbe.

Tè mu, proprietà

La buccia di mandarino è antiossidante, antibatterica, antitumorale e antifungina (Dosoky et al, Int J Mol Sci, Jul 2018). Il fungo poria, nome scientifico Wolfiporia Extensa, conosciuto anche come Poria cocos, combatte le infiammazioni e potenzia la risposta immunitaria. Non solo, questo interessante fungo medicinale stimola anche la diuresi contrastando quindi ritenzione idrica e cellulite (Rios et al, Planta Med, May 2011 – Feng et al, J Ethnopharmacol., Dec 2013). Il prezzemolo giapponese, o Oenanthe javanica, è una pianta capace di combattere lo stress ossidativo dimostrandosi utile a proteggere i reni e il fegato, anche in caso di diabete. Oltre a queste caratteristiche, il prezzemolo giapponese attenua i dolori addominali e pertanto può portare beneficio anche in caso di mestruazioni irregolari (Tae et al, Chin Med J, 2014 – Lee te al, Experimental and Therapeutic medicine, 2017). La radice di peonia lenisce i crampi e i dolori addominali, è di aiuto in caso di nevralgie e male ai muscoli mentre la radice di angelica tratta dismenorrea, ciclo mestruale irregolare e migliora anche la circolazione, risultando utile in caso di mani e piedi freddi (He et al, Front Pharmacol, Feb 2011 – Wu et al, Chin Med, 2011). Atractylis contrasta la diarrea mentre la cannella è antidiabetica, antinfiammatoria e carminativa (History of Macrobiotics, Shurtleff). La liquerizia è lenitiva, sfiamma la mucosa gastrica e combatte l’acidità di stomaco (Peterson et al, J Altern Complement Med, 2018). Cyperus, nome scientifico cyperus rotundus, è una pianta che combatte le allergie, non solo, ha un effetto ipoglicemizzante e capace di abbassare la pressione, protegge lo stomaco e il fegato oltre che favorire la guarigione delle ferite (Kamala et al, 3 Biotech, 2018). La radice di zenzero è espettorante e aiuta in caso di tosse, stimola la digestione e contrasta la nausea (Townsend et al, Am J Respir Cell Mol Biol, Feb 2013). Il nocciolo di albicocca porta sollievo in caso di asma e bronchite mentre i chiodi di garofano agiscono contro la diarrea (History of Macrobiotics, Shurtleff). La rhemannia è antiossidante, protegge i reni, la prostata, risultando utile in caso di ipertrofia prostatica benigna, e dimostra un’azione benefica in caso di diabete tipo 2 dal momento che riduce la glicemia (Ren et al, Exp Ther Med, 2017). Coptis è antinfiammatorio mentre il panax ginseng rinforza il corpo rendendolo più resistente allo stress e alla fatica (Zhang et al, Food Chem Toxicol, Jan 2011 - Kim et al, J Ginseng Res, Jul 2018). Infine, moutan, la radice della pianta Paeonia suffruticosa Andrews, è un potente antinfiammatorio e risulta utile a contrastare la febbre, l’acne, dolori, emorroidi e crampi addominali (Yun et al, J Nat Med, 2013).

Tè mu, preparazione e dove di trova

Il tè mu viene venduto in bustine, pronte per essere utilizzate anche sfuse. Questo tè si trova in erboristeria o online. Vediamo ora la preparazione. Porta a bollore tre tazze di acqua e una bustina di tè mu, lascia quindi sobbollire per 10 minuti, poi filtra e bevi sia caldo che freddo. Questo tè non contiene caffeina, tuttavia, data la presenza di liquirizia e ginseng che possono risultare leggermente eccitanti è preferibile bere il tè mu durante il giorno, meglio dopo i pasti grazie alla sua azione digestiva, ed evitare la sera. Presta attenzione anche in caso di pressione sanguigna elevata e in ogni caso, se stai assumendo farmaci, chiedi consiglio al tuo medico in quanto diverse erbe con cui è prearato il tè mu potrebbero interagire con le medicine.
Natural Remedies App Logo
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2021 - Rimedi naturali Registered Brand 302018000008020
x