Close
Home Chi siamo App Rimedi Naturali Shop Il nostro libro Vita sana
Natural Remedies Logo Rimedi Naturali Rimedi Naturali

Tè al gelsomino, proprietà, benefici e avvertenze

giugno 11, 2023
Share on Facebook Share on Twitter Share on Whatsapp Share on Pinterest Email
Tè al gelsomino, proprietà, benefici e avvertenze

Il tè al gelsomino è antiossidante, antinfiammatorio, sedativo e anti obesità. Il tè rilassa, porta equilibrio nel microbiota intestinale, protegge la vista e la retina, contrasta i danni al fegato in caso di steatosi epatica o fegato grasso e aiuta a tenere sotto controllo la glicemia

Di notte, quando i fiori di gelsomino sono più profumati, sapienti mani colgono i boccioli di questa pianta. Poi, queste stesse mani mescolano i fiori freschi di gelsomino con foglie di tè verde già essiccato. I fiori rilasciano il loro aroma fino a seccarsi. Quindi, l'incredibile preparazione di questo infuso prosegue e prevede che i vecchi fiori di gelsomino vengano rimossi e sostituiti con altri freschi, colti sempre di notte, e così via, per diverse volte. Infine, le foglie del tè vengono fatte essiccare nuovamente per togliere ogni traccia di umidità. Il tè al gelsomino è pronto e può arrivare ovunque nel mondo, per essere sorseggiato, magari a occhi chiusi, per cogliere tutta la sua magia. Ma il tè verde al gelsomino non è solo un tripudio di aromi e note floreali, è anche un vero concentrato di proprietà per la salute, che uniscono i benefici del tè verde a quelli del gelsomino. Oggi parliamo delle proprietà del tè verde al gelsomino, basandoci sulle ricerche scientifiche più recenti.

Tè al gelsomino, proprietà e composizione

Il tè al gelsomino è una bevanda molto amata per il suo aroma celestiale, conferito dai fiori di gelsomino, nome scientifico Jasminum sambac, e per le sue proprietà per la salute. Infatti, il tè al gelsomino è una sinergia unica di sostanze antiossidanti, quali flavonoidi, come le catechine, ma anche polisaccaridi e oli essenziali. Queste sostanze conferiscono al tè al gelsomino proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, sedative, anti obesità, antimicrobiche, antitumorali, antidiabetiche e capaci di modulare il sistema immunitario (Tang et al, Foods, 2021). Nel seguito approfondiremo alcune importanti proprietà del tè al gelsomino, dimostrate da recentissime ricerche sull'argomento.

Tè al gelsomino contro l'ansia e la depressione

I fiori di gelsomino rilasciano al tè i loro composti volatili che ne determinano l'aroma. È proprio questo aroma che, in base a studi, è in grado di attivare il sistema nervoso parasimpatico, una delle due parti, insieme al sistema nervoso simpatico, di cui si compone il sistema nervoso autonomo.

Ebbene, quando si vive un periodo prolungato di stress e ansia, come può accadere anche durante la depressione, il sistema nervoso simpatico è sovra attivato a scapito del sistema nervoso parasimpatico.

Invece, riportare equilibrio e stimolare il sistema nervoso parasimpatico, come il profumo di gelsomino è in grado di fare, favorisce il rilassamento, stati d'animo sereni e i processi ristorativi e rigenerativi del corpo (Weissman et al, Int J Psychophysiol, 2022 - Kuroda et al, Eur J Appl Physiol, 2005).

Tè al gelsomino per la salute del microbiota

Il tè al gelsomino è in grado di ripristinare il microbiota intestinale alterato, ricreando la tipica varietà di batteri che si trovano in un microbiota in salute (Zhang et al, Nutrients, 2022). Grazie a questa azione, il tè al gelsomino riduce l'infiammazione cronica che è alla base di diversi disturbi, come diabete, malattie cardiovascolari, neurodegenerazioni, obesità e degenerazioni cellulari. Ma dalla salute del microbiota dipende anche la salute del cervello, grazie a quello che gli esperti chiamano asse intestino cervello. Quando il microbiota è ben bilanciato viene ridotta la neuroinfiammazione e viene contrastata anche la depressione, aumentando il fattore neurotrofico cerebrale, che invece si riduce in caso di questo disturbo. Quindi, il tè al gelsomino contrasta la depressione non solo con il suo aroma, ma anche con la sua azione protettiva sul microbiota intestinale (Zhang et al, Nutrients, 2022).

Tè al gelsomino contro sovrappeso, obesità e fegato grasso

Il tè al gelsomino contiene un numero maggiore di antiossidanti, quali catechine e acido clorogenico, rispetto ad altri tipi di tè come oolong e nero.

Ebbene, le catechine del tè al gelsomino e altre sostanze della famiglia dei polisaccaridi hanno mostrato una potente azione anti obesità, capace di contrastare l'aumento di peso e l'accumulo di grasso, ma anche proprietà ipoglicemizzanti, utili a contrastare la resistenza all'insulina, epatoprotettive, di aiuto in caso di fegato grasso, e antiossidanti (Li et al, Nutrients, 2022 - Tang et al, Foods, 2021). Queste proprietà possono venire massimizzate se si consuma l'infuso freddo di tè al gelsomino, la cui preparazione è spiegata nell'ultimo paragrafo. In questo modo studi hanno dimostrato che gli antiossidanti del tè al gelsomino vengono preservati più che nell'infuso preparato a caldo (Li et al, Nutrients, 2022). L'azione anti obesità appena descritta è stata osservata con una dose di tè al gelsomino di 2 tazze al giorno, utile anche a ridurre i valori ALT e AST, che sono indicatori che aumentano in presenza di un danno epatico (Li et al, Nutrients, 2022).

Tè al gelsomino per la vista

Tra i diversi tipi di tè, il tè al gelsomino è quello che apporta la quantità più elevata di luteina, subito seguito dal tè verde (Vu et al, Molecules, 2021). La luteina è un carotenoide che protegge la macula, che è la parte centrale della retina, dalle degenerazioni legate all'età, ma contrasta anche la cataratta e la retinopatia diabetica (Li et al, Nutrients, 2020). Il tè al gelsomino protegge la vista anche grazie al suo contenuto in catechine, che hanno mostrato di contrastare i danni indotti dai raggi UV a livello delle cellule dell'epitelio pigmentato retinico, che è lo strato di cellule all'esterno della retina (Shang et al, Applied Biological Chemistry, 2023).

Tè al gelsomino, preparazione e avvertenze

Il tè al gelsomino può essere preparato con un infuso a caldo, più piacevole quando il clima è freddo e più veloce da realizzare, o a freddo, che richiede una preparazione più lunga ma ripaga ampiamente del tempo dedicato grazie alla sua maggiore ricchezza in sostanze antiossidanti. Per l'infuso a caldo, scalda l'acqua fino a 70° C. Togli dal fuoco e aggiungi il tè, in bustine o, ancora meglio, in foglie, un cucchiaino di foglie per tazza più uno. Lascia in infusione per dieci minuti, quindi filtra e bevi. Per l'altro tipo di preparazione, si tratta di preparare una tisana a freddo, aggiungendo il tè all'acqua a temperatura ambiente, un cucchiaino per tazza più uno, e poi lasciando riposare, chiuso con un coperchio, per 7-8 ore.

Per quanto riguarda la scelta del tè al gelsomino, è importante acquistarlo di buona qualità, controllato e possibilmente biologico. Infatti, è comune che vengano usati pesticidi per la coltivazione dei fiori di gelsomino. Questi pesticidi si ritrovano poi nell'infuso (Zhou et al, Bull Environ Contam Toxicol, 2023). Per la mancanza di studi sulla sicurezza in gravidanza ed allattamento, evita il tè al gelsomino in queste fasi delicate. In generale, il tè al gelsomino consumato con moderazione all'interno di una dieta sana e varia è considerato sicuro (Drugs and Lactation Database, 2021).

Share on Facebook Share on Twitter Share on Whatsapp Share on Pinterest Email
Natural Remedies
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
App Rimedi Naturali: benessere, bellezza e salute
Lifestyle, dieta sana, cosmesi naturale
Remedies App Logo