Tofu

Proteine, vitamine e sali minerali tra cui il calcio, apporto di isoflavoni, che sono potenti antiossidanti con un ruolo protettivo contro alcuni tipi di tumore, azione anti colesterolo.
Il tofu ha origini molto antiche, sembra infatti risalire alla Cina del secondo secolo a.C.. Si presenta come un panetto di colore bianco e proviene dalla lavorazione dei fagioli di soia, che vengono lasciati in ammollo in acqua e poi sottoposto a pressurizzazione in modo da estrarre il latte. Dalla coagulazione di questo latte, attraverso la cagliatura ad opera di una sostanza che può essere un composto naturale marino, il nigari, o il cloruro di magnesio o ancora il cloruro di calcio, o il solfato di calcio o sostanze acide come aceto o succo di limone si ottiene il tofu. Si tratta del prodotto non caseario più ricco di calcio, in più apporta anche altri sali minerali quali potassio, ferro, manganese, magnesio e fosforo, vitamine del gruppo B ed è fonte di proteine complete, invece non contiene lattosio. Non solo, il tofu, come altri prodotti della soia quali, per esempio, la farina di soia, gli edamame o anche il miso, contiene gli isoflavoni, che sono dei polifenoli, i principali sono la ginesteina, gliciteina e la daidzeina, con una potente azione antiossidante capace di bloccare la stimolazione delle cellule tumorali da parte degli estrogeni. Infatti hanno la caratteristica di esser molto simili a questo ormoni prodotti dal corpo, e per questo sono anche chiamati fitoestrogeni, ne prendono il posto ma hanno un’azione più blanda (L’alimentazione anti-canco, R. Beliveau, professore presso la facoltà di medicina dell’Università di Montreal, e D. Gingras, ricercatore presso l’Ospedale Sainte-Justine). In più, gli isoflavoni della soia agiscono contro l’angiogenesi, cioè possono agire bloccando il nutrimento ai tumori (Anti cancro, dr. David Servan Schreiber). Infine, diversi studi indicano che i prodotti di soia contenenti isoflavoni, come appunto il tofu, hanno un effetto protettivo sulla salute cardiovascolare dal momento che migliorano la funzione dell’endotelio, che è il rivestimento della superficie interna di vasi sanguigni e cuore (Beavers et al, Nutrition, metabolism and cardiovascular disease, 2012; o ancora Chan et al, European heart journal, 2008) ma agiscono anche abbassando i livelli di colesterolo totale e il rapporto colesterolo totale – colesterolo buono (Jankins et al, The American Journal of clinical nutrition, 2002). Il tofu può essere consumato crudo, tagliato a dadini e aggiunto alle insalate, o cotto, in questo caso prende il sapore degli ingredienti con cui viene cucinato. Può essere aggiunto alle minestre, alle verdure cotte in padella o per preparare gustose salse o anche per conferire cremosità ai dolci o al ripieno delle torte salate. Preferisci tofu di provenienza biologica non OGM.
Scarica ora l'App Rimedi Naturali, l'app di benessere e salute naturale, è gratis!
Rimedi naturali
Scarica l'App
Copyright © 2020 - naturallifeapp.com Registered Brand 302018000008020
x
Home
Chi siamo
App
Rimedi naturali
Esercizi Yoga
Rimedi fai da te
Ricette Sane
Oli essenziali
Cerca
Il nostro libro
Shop